La morte di Stefano Farina lascia nello sconforto il mondo del calcio. Addetti ai lavori e appassionati si stringono attorno alla famiglia di uno degli arbitri simbolo degli anni '90 che in passato ha anche partecipato alle riprese di un film cult per il mondo del calcio, "Goal! 2 – Living the dream". Stefano Farina impersonò se stesso come arbitro della finale di UEFA Champions League ma nella realtà si trattava dell'ottavo di finale dell'edizione 2005-2006 tra Real Madrid e Arsenal.

La trama di "Goal! 2"

Santiago Muñez, dopo aver fatto il suo debutto con la maglia del Newcastle passa all'ultimo giorno di calciomercato con il Real Madrid. Il trasferimento in Spagna però gli causa i primi problemi, tra vita privata, allenamenti e bella vita.Viene a sapere per caso, da un bambino il quale dice di essere suo fratello, che lì vive la madre che non ha mai conosciuto. Alla fine, tra mille difficoltà e un grave infortunio, riesce a portare il Real alla vittoria della Champions League contro l'Arsenal, entrando in campo a partita in corso e segnando il goal del pareggio. Il Real riesce a vincere 3-2 con i gol, oltre al suo, di Gavin Harris e David Beckham.

La morte di Stefano Farina.

Stefano Farina è deceduto all'età di 54 anni, colpito da una grave malattia. È considerato uno degli arbitri più importanti nel mondo italiano ed europeo, ricopriva attualmente l'incarico di Responsabile della CAN di serie B. In attività aveva anche diretto una finale di SuperCoppa Europea nel 2006.