Anche il Festival di Cannes 2015 non ha dimenticato di ricordare il cinema italiano e Virna Lisi nel filmato di memorie abituali che ogni ano ricorda i personaggi che hanno fatto la storia della manifestazione. L'attrice era stata già ricordata, appunto, in occasione degli Oscar dello scorso marzo (a differenza di quanto accaduto, spiacevolmente, per Francesco Rosi, morto poche settimane prima della manifestazione degli Academy Awards); ma in questa occasione, se possibile, è stato ancora più toccante il momento in cui si è vista l'attrice, scomparsa a dicembre dello scorso anno lasciando un gran vuoto nel cinema italiano, ringraziare il pubblico, i presenti in sala e la giuria, in lacrime.

Accadeva a metà degli anni '90, quando Virna Lisi ricevette dalla giuria le Prix d'interprétaion féminine per l'interpretazione di Caterina de' Medici nel film francese "La Regina Margot" di Patrice Chéreau, che la scelse dopo avere scartato Giulietta Masina e dopo il rifiuto di Monica Vitti. Il regista, tuttavia, secondo la stessa Virna Lisi, non la riteneva adeguata al ruolo. Il film, d'altronde, tratto dal romanzo omonimo di Alexandre Dumas padre, fu presentato al Festival di Cannes, ottenendo anche il Premio della giuria. Virna Lisi fece incetta di premi e nomination: fu candidata ai David di Donatello e vinse sia il Premio César sia il Nastro d'argento, in tutti e tre i casi concorrendo nella categoria riservata alla migliore attrice non protagonista. Ecco spiegate quelle lacrime che precedevano quel "Mercy beaucoup" visto nel video di memorie confezionato nella serata finale del Festival di Cannes 2015. Virna Lisi non è stata la sola tra gli italiani a comparire nel collage di immagini speciali, anche Roberto Benigni e Nanni Moretti (insignito quest'anno del Premio Ecumenico con il film "Mia Madre") hanno fatto parte di questa raccolta di scene cardine della storia della manifestazione.