Si è spenta a 80 anni, in seguito ad una polmonite, l'attrice Mary Tyler Moore, vera e propria icona delle serie tv americane che rivoluzionò questo genere televisivo e che si può dire abbia avuto una enorme influenza su un'intera generazione di attrici che le sono succedute sul grande e piccolo schermo. L'attrice  morta dopo un ricovero presso un ospedale di Greenwich in Connecticut. La famiglia ha deciso di staccare la spina Ad annunciare la sua morte il suo portavoce nelle scorse ore.

Conosciuta dal pubblico italiano soprattutto per la sua partecipazione a film come "Gente comune" con Robert Redford, film per il quale ricevette una candidatura agli Oscar, è ricordata soprattutto per il suo serial omonimo Mary Tyler Moore Show, da lei stessa prodotto e in onda dal 1970 al 1977, in cui interpretava il ruolo di una giornalista indipendente single, che si trasferisce a Minneapolis per iniziare una nuova vita dopo un rapporto sentimentale inconcludente. I temi anticonformisti trattati dalla serie e l'ottima prova dell'attrice, fanno di questa serie tv un classico. Tra i suoi tv movies ricordiamo Girotondo con la morte e, all'inizio della carriera televisiva, la serie poliziesca Richard Diamond, in coppia con David Janssen.

La vita di Mary Tyler Moore.

Nata a Brooklyn da genitori alcolizzati, Mary aveva avuto una vita difficile: una sorella morta di overdose, un fratello di cancro dopo che lei lo aveva assistito senza successo in un tentativo di suicidio. L’unico figlio Richard, nato nel 1956, ucciso a 24 anni in un incidente con una pistola. Il successo era arrivato negli anni Sessanta con il Dick van Dyke Show, in cui la bella Mary faceva la moglie di un autore di commedie.