L'attore Simon Yam è stato accoltellato. A diffondere la notizia è stato Variety.com. Sabato 20 luglio, il sessantaquattrenne noto per avere interpretato, tra i tanti ruoli, anche quello di Chen Lo nel film ‘Tomb Raider – La culla della vita‘, si trovava a un evento a Zhongshan, nella provincia del Guangdong in Cina. Nel momento in cui è salito sul palco, è stato aggredito da un uomo armato di un coltello. È attualmente in ospedale. Le sue condizioni non desterebbero preoccupazione.

La dinamica dell'aggressione

Erano le 10:14 del mattino quando Simon Yam è salito sul palco. Un uomo si è diretto verso di lui e lo ha accoltellato allo stomaco e a un braccio. L'attore è rimasto cosciente mentre la sicurezza interveniva. Al momento non è nota l'identità dell'aggressore, né le motivazioni che lo hanno portato a compiere un gesto così grave. Intanto, il manager di Simon Yam ha fornito ulteriori dettagli sulla vicenda: "La coltellata all'addome non ha causato danni gravi agli organi interni ed è stata medicata. Anche le ferite al braccio destro sono state medicate. Ora Simon Yam sta riposando. Le sue condizioni sono stabili".

La carriera di Simon Yam

L'attore Simon Yam ha preso parte a film di grande successo come ‘Tomb Raider – La culla della vita‘. Nella pellicola con Angelina Jolie, interpretava Chen Lo, capo della malavita cinese. Andando indietro negli anni, Simon Yam ha recitato nel film del 1990 ‘Bullet in the Head‘ vestendo i panni di Luke. Due anni più tardi ha recitato nel film ‘Full Contact‘. Nel 1996 ha interpretato Chiang Tin-Sung nel film ‘Young and Dangerous‘. E ancora, ha preso parte ai film ‘Election‘, ‘SPL – Sha Po Lang‘, ‘Exiled‘ e il thriller ‘The Thieves‘. Al momento non ci sono ulteriori aggiornamenti. Non è dato sapere, dunque, quando l'attore potrà lasciare l'ospedale e fare rientro a Hong Kong.