Lutto nel mondo del cinema: è morta all'età di 74 anni l'attrice Sondra Locke. La star, molto nota nel mondo del jet set internazionale è stata la storica fidanzata dell'attore e regista Clint Eastwood. I due hanno fatto coppia sia sul set che nella vita reale per ben 14 anni. Il decesso è avvenuto lo scorso 3 novembre, nella sua casa a Los Angeles, ma la triste notizia è stata diramata solo oggi dai siti online delle riviste cinematografiche "Variety" e "Hollywood Reporter". È stata per molto tempo gravemente malata, ha combattuto fino alla fine contro un cancro alle ossa ed al seno.

La carriera di Sondra Locke

Sandra Locke (vero nome Sandra Louise Anderson) è nata a New York il 28 maggio del 1944. Il suo debutto cinematografico è stato nel film "L'Urlo del Silenzio" (1968), una parte che le ha permesso di ottenere una nomination all'Oscar. Ha recitato inoltre nei film "Un rantolo nel buio", "Willard e i topi", "Coraggio…e fatti ammazzare", "Filo da torcere". Nel 1980 ha lavorato come regista per alcune pellicole, dirigendo film come "Fine della Corsa" e "Doppia identità". Il suo ultimo lavoro cinematografico è stato "Profezie di morte" nel 2000. Ha inoltre partecipato a serie televisive come “F.B.I.”, “Cannon”, “Barnaby Jones” e “Night Gallery”.

La sua storia d'amore con il regista Clint Eastwood

Sondra Locke e Clint Eastwood hanno fatto coppia per più di 14 anni. I due attori si sono conosciuti ed innamorati sul set de "Il texano dagli occhi di ghiaccio", film del 1976 (hanno poi recitato insieme in "L'uomo nel mirino" , "Filo da torcere", "Bronco Billy" e "Fai come ti pare"). Una relazione finita con degli scontri: nel 1989 (dopo il tradimento di Eastwood con un'assistente di volo) Locke ha ingaggiato una durissima battaglia legale contro l'ex fidanzato. Ha tentato di farsi riconoscere gli alimenti pur non essendo stati mai sposati. La vertenza si è conclusa con un maxi risarcimento da parte del regista, pari a quasi 79 milioni di dollari. Locke ha anche scritto un libro sulla loro relazione, “The Good, the Bad, and the Very Ugly”. Nel testo, ha aspramente criticato Eastwood, accusando lui ed altri produttori di aver sabotato la sua carriera. Nel 1967 ha sposato lo scultore e attore Gordon Anderson, suo amico d'infanzia.