La saga di American Crime Story nelle sue prime stagioni si è dimostrata come una delle produzioni televisive di maggior successo che ha catturato l'attenzione del pubblico americano e non solo. Arrivata alla sua terza stagione, il racconto verterà, come per i precedenti capitoli, su un fatto realmente accaduto, stavolta protagonisti saranno Bill Clinton e Monica Lewinsky.

Clive Owen nei panni del presidente

Ebbene sì, argomento del terzo capitolo di American Crime Story, sarà lo scandalo sessuale che interessò tra il 1995 al 1998 l'ex presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, la stagista Monica Lewinsky e la giornalista Paula Jones e Linda Tripp. La serie sarà ispirata al best seller "A Vast Conspiracy: The Real Story of the Sex Scandal That Nearly Downed a President", scritto dalla penna di Jeffrey Toobin. Ad interpretare il ruolo del presidente sarà Clive Owen, uno dei più amati attori americani, protagonista di grandi film di successo oltre che di serie televisive, che lo hanno consacrato nell'olimpo dei grandi  interpreti di Hollywood.

Le riprese e il cast

Le riprese della serie prodotta dalla Fox non sono ancora iniziate, ma entro l'inizio del 2020 dovrebbe essere tutto pronto per iniziare a girare, considerando che l'idea sarebbe quella di trasmettere il terzo capitolo di American Horror Story, verso fine settembre quando in America ci sarà grosso fermento per le edizioni presidenziali. Oltre al già citato Clive Owen già sono stati individuati gli altri attori che ricopriranno i ruoli principali, ovvero saranno nel cast Beanie Feldstein, sorella di Jonah Hill e protagonista del film nelle sale quest'anno La rivincita della sfigate, che avrà il ruolo di Monica Lewinsky, Sarah Paulson già protagonista nel 2011 di American Horror Story, un'altra produzione Fox, che vestirà i panni di Linda Tripp ed infine Annaleigh Ashford interprete di svariati film a cui è stato affidato il ruolo di Paula Jones.