Le proteste in seguito alla morte di George Floyd non si fermano, anzi, l'America sembra sia decisa a far sentire forte e chiara la sua voce e la sua sete di giustizia, per mettere a tacere anni di violenza razzista radicata in un sistema e in una società che necessitano di essere cambiati. Anche volti noti dello spettacolo non si sono tirati indietro davanti all'idea di manifestare per quanto è accaduto a Minneapolis, ultimo di una lunga serie di casi di violenza finiti in tragedia. Ed ecco, quindi, che anche un noto attore come Brad Pitt ha mostrato di sostenere questa battaglia, come dimostrano le foto scattate in esclusiva dal Daily Mail.

Brad Pitt in moto tra i protestanti

Se Madonna è scesa in strada con le stampelle pur di manifestare e Kanye West ha fatto una generosa donazione alla figlia di George Floyd e altri ancora hanno marciato per le strade delle principali città americane, una delle più grandi star di Hollywood, Brad Pitt ha voluto unirsi alla lotta a suo modo: salendo a bordo di una moto da corsa, indossando una felpa sulla quale campeggia la scritta: "George Floyd". Tra le vie di Los Angeles, quindi, tra le 50 mila persone pronte a rivendicare i diritti civili al grido di Black lives matter, c'era anche lui. Nonostante avesse il casco e l'attore è stato riconosciuto e fotografato e gli scatti sono stati pubblicati sulla nota testata.

Cinema e tv si adeguano alle lotte

Intanto, tra cinema e televisione, i media si sono attivati affinché tutto ciò che potesse inficiare le battaglie contro il razzismo e potesse trasmettere messaggi sbagliati fosse archiviato o modificato. È il caso della piattaforma streaming della HBO che ha scelto di eliminare dal proprio catalogo Via col Vento, uno dei film cult della cinematografia mondiale, perché ritenuto portatore di un mesaggio culturale sbagliato. Mentre in tv, il reality Cops, incentrato sul ruolo della polizia è stato cancellato dopo ben 32 stagioni e a questo proposito, anche i cartoni animati, sono stati messi sotto torchio, come il celebre "Paw Patrol", il cui protagonista è un cane poliziotto.