Dopo il successo mondiale di "Hobbs & Shaw", spin-off della saga più redditizia della storia recente del cinema d'azione, si aspetta il 22 maggio 2020 per l'uscita del nono capitolo ufficiale di "Fast & Furious". Dopo la gestione Jason Statham-Dwayne Johnson, si ritorna con le star di sempre: Vin Diesel, Tyrese Gibson, Ludacris, Michelle Rodrigue, Jordana Brewster, ma il successo colossale di "Hobbs & Shaw" e il video sibillino di Dwayne Johnson lascia credere che il nono capitolo non sarà l'ultimo per tutto l'universo "F&F".

Le parole di Dwayne Johnson

Su Instagram, Dwayne Johnson ha fatto il punto sul successo mondiale di "Hobbs & Shaw", menzionando i 752 milioni di dollari incassati in tutto il mondo. Alla fine, una stretta di mano virtuale a Vin Diesel, produttore della saga, mettendo fine alla faida iniziata con l'ottavo capitolo. Poi l'hashtag sibillino: #UniverseExpansion. Questo è l'indizio che lascia pensare che il mondo di Fast & Furious possa presto dotarsi di un nuovo progetto. Un segnale distensivo quello di The Rock dopo i forti momenti di tensione tra i due sul set, che ha portato all'abbandono del progetto da parte di Dwayne Johnson. Per il bene di tutti, ogni cosa sembra risolta.

Un progetto per HBO

Da qui, le voci per un nuovo progetto basato sui personaggi di Dom Toretto e di Luke Hobbs che potrebbe diventare una serie tv per HBO, network con cui lo stesso Dwayne Johnson già lavora per il fortunato "Ballers". Così, la "cavalcata selvaggia" di cui The Rock parla nel video Instagram potrebbe uscire dal grande schermo e raggiungere quello dei dispositivi on demand e pay. I fan della saga gongolano, immaginando un futuro tutto fatto di rombi di motore, accelerate e sterzate sulle fantastiche auto, scazzottate ed esplosioni.

#HobbsAndShaw #FastAndFurious #UniverseExpansion @sevenbucksprod

A post shared by therock (@therock) on