28 Marzo 2014
17:18

Arnold Schwarzenegger: “C’è più violenza nei videogame che nei miei film”

Intervistato dal Telegraph, Arnold Schwarzenegger ha risposto a chi critica l’eccessiva violenza presente in “Sabotage”, l’ultimo film che lo vede protagonista. Secondo l’attore, i videogame con cui i bambini giocano, sarebbero molto più violenti.
A cura di D.S.

Arnold Schwarzenegger è sceso in campo per difendere il film "Sabotage", di cui è protagonista. All'interno della pellicola diretta da David Ayer, l'attore veste i panni di John "Breacher" Wharton, capo di una task force della DEA. Intervistato dal Telegraph, il 66enne ha risposto a chi critica l'eccessiva violenza presente nel film:

"Se non ci fosse violenza nei film, non ci sarebbe violenza nel mondo? Non credo proprio. I videogame con cui i nostri figli giocano sono molto, molto più violenti di qualunque scena contenuta in questo film."

L'attore, poi, ha rivelato il suo stupore quando è stato invitato a frequentare un corso che gli insegnasse come usare le armi, nonostante lui abbia dimostrato già in diversi film, di sapersi destreggiare bene.

"Ho chiesto ‘perché dovrei fare quel corso? Ho sparato più di qualunque attore nella storia del cinema. Ho ucciso più persone di chiunque altro, perché dovrei aver bisogno di un addestramento? David Ayer mi ha detto: ‘Presentati al corso e lo scoprirai" E alla fine ho capito che tutta quella preparazione era fantastica"

Tom Arnold:
Tom Arnold: "Il mio pene si è allungato grazie ad Arnold Schwarzenegger "
Schwarzenegger nudo avrebbe fatto piangere una stagista: lo racconta Warden Neil
Schwarzenegger nudo avrebbe fatto piangere una stagista: lo racconta Warden Neil
Schwarzenegger in amore, torna in Austria con la sua nuova ragazza
Schwarzenegger in amore, torna in Austria con la sua nuova ragazza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni