2010_kick-ass_001

Brad Pitt è stato in questi giorni a Londra, con tanto di barba folta e look trasandato, per presenziare alla prima di Kick Ass, film di cui è produttore. La sua compagna, Angelina Jolie, non era presente. Il film uscirà nelle sale americane il 16 aprile, e negli States si è già accesa la polemica (montata ad arte?). Le immagini viste nei trailer messi on line mostrano infatti un alto grado di violenza, ad opera soprattutto di protagonisti undicenni, e questo ha provocato numerose proteste (il New York Times lo ha già preventimente definito “spazzatura”), che peraltro, come sempre in questi casi, non hanno fatto altro che accrescere la curiosità riguardo alla pellicola.

Kick Ass (non stiamo a tradurre letteralmente il titolo, ma il significato è facilmente compensibile anche per chi mastica poco l'inglese) è diretto da Matthew Vaughn, nel cast figurano Nicolas Cage, Aaron Johnson e Mark Strong, e tra i produttori come detto c'è Brad Pitt. Il film è tratto dall'omonimo fumetto creato da Mark Miller e pubblicato dalla Marvel Comics.

La trama ruota intorno alla figura di Dave Lizewski, giovane e brillante studente con un'ottima media voti, che dirige il giornalino della scuola e sogna di disegnare fumetti dedicati ai supereroi. A un certo punto la realtà supera la fantasia, e Dave si mette in testa di voler diventare egli stesso un supereroe. Per riuscire nell'impresa, non essendo dotato di fantasmagorici poteri, inizia a potenziare il proprio fisico, ed esercitarsi in arti marziali e tecniche di combattimento.

E' già stato confermato che Kick Ass avrà anche un sequel.

Alessio Gradogna