Negli anni ’90, il ruolo di David Silver nella serie cult “Beverly Hills 90210” gli ha cambiato letteralmente la vita, rendendolo una star planetaria. Prima di allora, Brian Austin Green aveva già girato altre serie ma mai nessuna era riuscita a lanciarlo nel dorato mondo di Hollywood come quella di Aaron Spelling. Il 15 luglio, l’attore compie 45 anni e, tra i suoi colleghi d’avventura, è forse quello che ha il curriculum più ricco perché, dividendosi tra cinema e televisione, ha girato circa 15 pellicole per il grande schermo e ben 40 tra serie e film tv.

Il successo di “Beverly Hills 90210” e i primi film per il cinema

L’attore è nato a Los Angeles e ha frequentato la North Hollywood High School e la Hamilton High School Academy of Music. Da sempre attratto dal mondo della musica e dello spettacolo, Green compare in tv, per la prima volta, nel film “The Canterville Ghost”(1985), di William F. Claxton per girare poi la serie “California”(1986-1989), dove ha il ruolo di Brian Cunnigham. Seguiranno altre serie come “Autostop per il cielo”(1987), “Super Vicki”(1987) e “Good Morning Miss Bliss”(1987). L’esordio al cinema, invece, avviene col film “Kid”(1990), di Jihn Mark Robinson ma il potente e famoso produttore Aaron Spellin, proprio in quel periodo, lo vorrà per il ruolo del bel dj David Silver nella sua serie cult “Beverly Hills 90210”, accanto a Tori Spelling, Jason Priestley, Shannen Doherty e Luke Perry. La parte gli darà una spinta propulsiva verso Hollywood e non gli impedirà di partecipare ad altre serie come “Melrose Place”(1992), “Parker Lewis”(1992), “I ragazzi di Malibu”(1996), “Sabrina da strega”(1996) e ai film per il grande schermo “Kickboxer 2 – Vendetta per un angelo”(1991), di Albert Pyun e “An American Summer”(1991), diretto da James Slocum.

Le altre grandi serie tv e l’amore con Megan Fox

Nel 2002, invece, lo ritroviamo sul set del film “Ronnie”, di Christopher Haifley mentre Billy Hayes lo vorrà per il suo “Southside”, del 2003. Nello stesso anno, debutta alla regia con la pellicola “Fish Without a Bicycle” mentre due anni dopo compare nell’action “Domino”, di Tony Scott, accanto a Keira Knightley e Mickey Rourke. Nel 2002, Green diventa papà di Kassius, avuto dalla relazione con l’attrice Vanessa Marcil e , in quegli anni, sarà anche nelle serie “Resurrection Blvd.”(2001), “Stacey Stone”(2001-2003), “The Twilight Zone”(2002) e “Hope & Faith”(2004). Proprio sul set di quest’ultima sitcom, conoscerà la bella Megan Fox con cui convolerà a nozze nel 2010. La coppia, tra i 2012 e 2014, ha avuto i figli Noah Shannon e Bodhi Ransom e, dopo una breve separazione nel 2015, torna assieme nel 2016, dando alla luce il terzo figlio, Journey River.

“Anger Management” con Charlie Sheen e le ultime pellicole

La carriera di Green continua con i film “Star System – Se non ci sei non esisti”(2008), di Robert B. Weide; “Stay Cool”(2009), diretto da Michael Polish e “Cross”(2011), per la regia di Patrick Durham mentre il successo in televisione continua con le serie “Las Vegas”(2004) e soprattutto con “Terminator: The Sarah Connor Chronicles”(2008-2009), dove ha il ruolo di Derek Reese, fratello di Kyle e quindi zio di John Connor. Seguiranno alcune partecipazioni a “Smallville”(2010), “Desperate Housewives”(2010-2011) e “Happy Endings”, fino al ruolo di Sean Healy nella serie “Anger Management”(2012-2014), con protagonista Charlie Sheen. Gli ultimi film girati per il cinema sono stati “Non chiudere gli occhi”(2014), di Travis Oates e “Cross Wars”(2017), del suo amico Patrick Durham.