Dopo il grande successo della campagna 2016, Checco Zalone ritorna testimonial per "Famiglie SMA" insieme al giovane Mirko, il bambino affetto da atrofia muscolare spinale, diventato testimonial per la ricerca contro la SMA. Se un anno fa Checco Zalone raccontava in chiave ironica quanto poteva essere difficile essere il vicino di casa di un ragazzino affetto da questa malattia, quest'anno lo vediamo inserito nel progetto operativo per un nuovo spot.

Il nuovo spot.

Quando Mirko lo presenta a lui e agli altri bambini, il comico e regista pugliese decide di donare spontaneamente tutta la cifra necessaria per l'acquisto di nuove attrezzature e per lo sviluppo di un nuovo farmaco. Quando però scopre la cifra, decide di appoggiare l'idea di Mirko e da "Lo faccio io" diventa "Facciamolo tutti". Grazie allo spot del 2016 sono stati raccolti oltre 250mila euro e con questa campagna, Checco Zalone chiede uno sforzo per raddoppiare questa cifra che servirà a somministrare il farmaco salvavita Spinraza.

Cos'è l'atrofia muscolare spinale.

Si tratta di una malattia rara caratterizzata dalla morte progressiva dei motoneuroni, le cellule nervose del midollo spinale il cui compito è comandare i movimenti del corpo. È una patologia genetica che riguarda il difetto di uno dei due geni SMN1 e SMN2, è autosomica e recessiva. Significa che entrambi i genitori del malato sono portatori del difetto genetico. In casi del genere, il rischio di trasferire la malattia ai figli è del 25%. Ad essere colpito è un neonato su 10mila.