15 Agosto 2013
19:12

Cory Monteith, ricordato al Toronto Film Festival con i suoi ultimi due film

“McCanick” e “All the wrong reasons”, sono i due film che la star di Glee ha girato prima di morire. In entrambi riveste un ruolo drammatico e appare quasi irriconoscibile rispetto a come eravamo abituati a vederlo in Glee. Il Toronto Film Festival, omaggerà l’attore presentando entrambe le pellicole.
A cura di Daniela Seclì

Non si placa l'ondata di commozione per la scomparsa dell'attore Cory Monteith. Dopo le lacrime di Lea Michele ai Teen Choice Award, arriva l'omaggio del Toronto Film Festival. L'attore, infatti, aveva voluto cimentarsi con il cinema e le sue due ultime pellicole, verranno proiettate nel corso del festival, a settembre. Un ulteriore modo per ricordare l'attore di Glee. In entrambi i film, Cory interpretava un ruolo drammatico.

McCanick

Il film è diretto da Josh C. Waller e sarà presentato il 9 settembre.  Monteith interpreta il ruolo di Simon Weeks, un tossicodipendente. Dopo essere uscito di prigione si troverà ad affrontare la difficoltà di ricostruire tassello dopo tassello, la sua esistenza. A rendere ancora più difficili le cose, arriva un'accusa all'apparenza ingiusta. Simon, infatti, viene sospettato di aver commesso un omicidio durante la sua adolescenza. Inseguito dai detective Eugene "Mack" McCanick – interpretato da David Morse – e Floyd Intrator – interpretato da Mike Vogel – inizia a fuggire. Nel trailer del film, il personaggio di Monteith sembra essere dipinto come innocente, infatti un uomo, parlando di Simon, confiderà al detective McCanick:

"Ha fatto diverse brutte cose ma non è un assassino"

Certo, il ruolo che Cory interpreta in questo film è molto diverso dall'immagine pulita che siamo abituati a vedere in Glee. Il personaggio di Simon ha i capelli lunghi, un aspetto trasandato e tanti guai con la legge. Questo film, dunque, si rivela un modo prezioso per vedere il giovane, alle prese con un genere diverso.

All the wrong reasons

Film diretto da Gia Milani. Cory Monteih interpreta il ruolo di James Ascher, un manager ambizioso. E' la storia di quattro persone che lavorano nei grandi magazzini, uno store manager (Cory Monteith), una guardia giurata, un vigile del fuoco e un impiegato. Kate Ascher (Karine Vanasse), assiste ad un tragico evento in famiglia e si isola dal lavoro. Suo marito James, fa il possibile per incoraggiarla ad aprirsi e tornare alla vita di sempre, ma ogni tentativo sembra fallire. Così, l'uomo si avvicina a Nicole Cambria (Emily Hampshire) una cassiera che prova a restare legata a ciò che resta della sua giovinezza, dopo essersi ritrovata nei panni di mamma single. Quando verrà assunto un nuovo impiegato, si romperanno tutti gli equilibri.

Toronto Film Festival 2013: vince “12 Years a Slave” di Steve McQueen
Toronto Film Festival 2013: vince “12 Years a Slave” di Steve McQueen
Cory Monteith e Lea Michele appassionati a New York
Cory Monteith e Lea Michele appassionati a New York
51.382 di antofox
Darren Criss preferisce non commentare la morte di Cory Monteith
Darren Criss preferisce non commentare la morte di Cory Monteith
18.874 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni