1 Giugno 2013
16:36

Da Silvana a Barbara, la sensualità di Franca Rame nei suoi ruoli più amati

Da “Lo sai che i papaveri” a “Extraconiugale” sono tanti i film che hanno visto la bellissima attrice, recitare al fianco di grandi attori come Nino Manfredi, Raimondo Vianello, Lando Buzzanca e Renato Rascel. Spesso la Rame compariva al fianco del marito Dario Fo, in un sodalizio artistico e sentimentale di indubbia solidità.
A cura di Daniela Seclì

 È scomparsa oggi Franca Rame, una delle attrici più belle e talentuose che il nostro Paese abbia potuto vantare. La passione per la recitazione è stata un suo tratto distintivo sin dalla nascita. Suo padre, Domenico Rame era un attore nato in una famiglia di attori. La  madre Emilia Baldini, invece, in principio lavorava come maestra, poi divenne attrice anche lei. Franca Rame, dunque, ha respirato l'aria del palcoscenico sin da bambina. Nel corso della sua carriera ha lavorato al fianco di grandi nomi come Nino Manfredi, Raimondo Vianello e Lando Buzzanca. Ovviamente, ha condiviso molto spesso il set anche con Dario Fo, che ha sposato nel 1952 e con cui ha vissuto una storia d'amore solida e duratura. Ripercorriamo alcuni dei film del passato che hanno visto l'interpretazione magistrale dell'attrice

Lo sai che i papaveri

Il film è del 1952, diretto da Vittorio Metz e Marcello Marchesi. Nel cast anche Walter Chiari e Raimondo Vianello. Franca Rame interpreta il ruolo dell'avvenente e appassionata Silvana, del night club "Tarocchi". La Rame ha soli 23 anni e appare in tutta la sua statuaria bellezza. Nel film si innamora di Gualtiero (Walter Chiari), un uomo che soffre di sdoppiamento della personalità. Durante il mattino è uno stimato professore di latino e greco, mentre durante la notte si trasforma in un dongiovanni che frequenta una donna diversa ogni sera. Di notte si fa chiamare Walter ed è proprio con questo nome che Silvana lo conoscerà.

Rascel-Fifì

Nel 1956, ritroviamo l'attrice in questo film diretto da Guido Leoni. Nel cast, oltre a Renato Rascel, anche Dario Fo. L'attrice lo aveva sposato due anni prima. In questo film, interpreta il ruolo della ballerina Barbara. Sullo sfondo, la concorrenza tra due night club situati uno di fronte all'altro. Il boss Gionata (Gino Buzzanca), proprietario di uno di essi, manderà Barbara nel night rivale a esibirsi in uno spettacolo osé, nel tentativo di fare intervenire le autorità e far chiudere il locale dei concorrenti.

Lo svitato

In questo film del 1956 diretto da Carlo Lizzani, Franca Rame interpreta il ruolo di Diana. È una giovane donna di spettacolo che consolerà il povero Achille (Dario Fo), fattorino con velleità giornalistiche. L'uomo viene convinto dallo scaltro Gigi, a mettere a segno un furto per poi essere il primo a darne la notizia dettagliata tramite un articolo scritto di suo pugno. Le cose, però, non vanno come previsto. Gigi vuole solo approfittarsi di lui e riesce a portargli via anche la fidanzata Elena. Achille riuscirà a trovare conforto solo grazie alla bella Diana che si dimostrerà affettuosa e comprensiva con lui.

Caporale di giornata

È un film del 1958 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia. Nel cast anche Nino Manfredi e Bice Valori. Franca Rame interpreta il ruolo dell'affascinante ballerina Dorian Greco. In una caserma viene ritrovato un bimbo con un biglietto che afferma che il padre è un certo Felice. Il colonnello comandante passa in rassegna tutti i soldati che portano quel nome. Uno di loro decide di approfittare del fatto di chiamarsi Felice per ottenere di poter uscire dalla caserma e incontrare la bella Dorian. Porterà con se il bimbo all'appuntamento che ovviamente sfumerà in un nulla di fatto.

Extraconiugale

È un film del 1964 di Giuliano Montaldo, Mino Guerrini e Massimo Franciosa, con Lando Buzzanca. Il film si compone di tre episodi: La Doccia, Il Mondo è dei Ricchi, La Moglie Svedese. Franca Rame compare nel secondo episodio, interpretando il ruolo di Anna. La donna è sposata con un impiegato dal carattere debole che lei riesce facilmente a vessare. Un giorno, però, vittima di uno scherzo l'impiegato si convincerà di aver vinto la lotteria. Il suo atteggiamento cambierà in maniera drastica e riuscirà persino a sottomettere Anna, fino alla scoperta che non c'è nulla di vero nella conquistata ricchezza.

Franca Rame e l'orgasmo simulato
Franca Rame e l'orgasmo simulato
618 di antofox
Il drammatico monologo di Franca Rame
Il drammatico monologo di Franca Rame "Lo Stupro"
Franca Rame e Dario Fo:
Franca Rame e Dario Fo: "Il maschio prepotente"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni