14 Giugno 2013
20:21

David di Donatello 2013, i premi al cinema italiano (DIRETTA)

Vanno in onda su Rai1, in diretta, le premiazioni per i David di Donatello, i riconoscimenti assegnati ai grandi artefici di cinema italiano. Conducono Lillo&Greg, Tornatore e Vicari in Lizza per il premio come Miglior Film.
A cura di Andrea Parrella

Va in scena questa sera, per la prima volta in diretta tv in prima serata, verrà trasmessa la cerimonia di assegnazione dei David di Donatello, giunti alla 57 esima edizione. Sarà dunque trasmessa su Rai1 la serata che vedrà assegnati i riconoscimenti ai lavori cinematografici italiani più validi della stagione. Così come per gli Oscar, i David prevedono 23 categorie, dunque altrettanti premi da assegnare, strutturati per onorare il merito di tutte le maestranze che contribuiscono a dare vita ad un'opera filmica. In lizza per i premi più ambiti, alcuni tra i nomi più altisonanti del cinema italiano: i bookmakers trovano in eventi come questo splendidi elementi per quotare i probabili vincitori. Giuseppe Tornatore, Daniele Vicari, Roberto Andò, Bernardo Bertolucci e Gabriele Salvatores, sono questi i nomi che si contendono lo scettro perché il proprio film venga eletto come il migliore della stagione. La serata sarà condotta dal duo comico Lillo&Greg, che si prenderanno, appunto per la prima volta, la responsabilità di tentare l'esperimento di una serata del genere, mai provata in tv con questa formula. Alle 21,20 l'appuntamento che Fanpage seguirà dal primo all'ultimo premio: ecco tutte le nomination.

Ore 00.06 – I fratelli Taviani premiano il miglior film, l'ultima categoria, la più importante della manifestazione. E' ancora Giuseppe Tornatore a trionfare. Sei David di Donatello per La Migliore Offerta, solo quattro per il principale contendente, Diaz di Daniele Vicari. La dichiarazione finale del regista: "Voglio ringraziare tutti coloro che, nonostante la crisi che stiamo attraversando, non smettono di voler fare film".

Ore 23.59 – Premio David di Donatello per il miglior regista, è Giancarlo Giannini la persona chiamata sul palco per consegnare uno dei due premi più ambiti. Come è noto le nomination sono per Giuseppe Tornatore, Daniele Vicari, Gabriele Salvatores, Bernardo Bertolucci e Matteo Garrone. Vince il premio Giuseppe Tornatore, è il quinto David per il suo film.

Ore 23.57 – La Migliore Offerta di Giuseppe Tornatore è il film più votato dai giovani. 

Ore 23.47 – Remo Ugolinelli e Alessandro Palmerini vincono il premio come miglior fonico di presa diretta per il film Diaz.

Ore 23.42 – Django Unchained di Quentin Tarantino vince il premio come Miglior Film Straniero.

Ore 23.38 – Amour di Michael Haneke è il miglior film dell'Unione Europea.

Ore 23.33 – Daniela Tartari per Reality vince il David di Donatello 2013 come migliore acconciatrice.

Ore 23.28 – David di Donatello per il trucco va a Dalia Colli per Reality

Ore 23.26 – Anija la nave di Roland Seiko vince il David di Donatello come miglior lungometraggio.

Ore 23.08 – Luca Argentero è chiamato a premiare il miglior produttore. Lillo e Greg scherzano con lui riguardo le sue origini artistiche. Le nomination: Fabrizio Mosca per Alì ha gli occhi azzurri, per Diaz Domenico Procacci, per Educazione Siberiana Katteleya, Per La migliore Offerta Isabella Cocuzza e Arturo Paglia, per Viva La Libertà Angelo Barbagallo e Rai Cinema. A vincere il premio è, come prevedibile e giusto, Domenico Procacci, per il suo lavoro immenso con Diaz.

Ore 23.23 – Gabriella Pession premia il miglior cortometraggio. Le nomination: Ammore di Paolo Sassanelli, Cargo di Carlo Sinori, L'Esecuzione di Enrico Iannaccone, Preti di Astutillo Smeriglia, Settante di Pippo Mezzapesa. A vincere è Enrico Iannaccone con L'Esecuzione.

Ore 23.18 – Maurizio Millenotti per il film La Migliore Offerta vince il David come miglior costumista.

Ore 23.14 Paolo Bonfini per Reality, Marco Dentici per E' stato il figlio, Marta Maffucci per Diaz, Rita Ravassini per Educazione Siberiana, Maurizio Sabatini e Raffaella Giovannetti per La Migliore Offerta. Ed è il film di Salvatores a trionfare, sottolineando un lavoro encomiabile degli sceneggiatori.

Ore 23.06 – Bennì Atria riceve il premio come miglior montatore grazie al suo lavoro nel film Diaz.

Ore 23.00 – Sarà Anna Foglietta a consegnare il David di Donatello al miglior direttore della fotografia. Fabio Cianchetti per Io e Te, Gherardo Gossi per Diaz, Italo Petriccione per Educazione Siberiana, Fabio Zamarion per La Migliore offerta, Marco Onorato per Reality. Ed è proprio a quest'ultimo che va il premio postumo, essendo Marco Onorato scomparso qualche mese fa. Il saluto di suo figlio, che ritira il premio per lui, è molto commovente.

Ore 22.48 – Premiato Vincenzo Cerami con un David di Donatello speciale per il suo lavoro di sceneggiatura con dei grandi del cinema, tra cui Benigni. E' lui a ritirare il premio per Cerami in compagnia di Nicola Piovani. Benigni ne tesse le lodi dicendo: "Cerami mi ha insegnato che l'ispirazione la aspettano i principianti, quelli bravi si mettono al lavoro. Cerami è un mistero in fiore, come tutti i grandi creatori di storie".

Ore 22.46 – Altra categoria premiata da Max Gazzé è quella per la miglior canzone. Ad essere premiata è Tutti i santi giorni dal film omonimo di Paolo Virzì.

Ore 22.44 – Miglior musicista di questa edizione dei David di Donatello è Ennio Morricone. Si commuove, ringrazia Peppuccio (Tornatore) e dice "E' come fosse la prima volta".

Ore 22.38 – Max Gazzè consegna il premio per il miglior musicista. Alexandre Desplat per Reality, Ennio Morricone per La Migliore Offerta, Mauro Pagani per Educazione Siberiana, Franco Piersanti per Io e Te, Teo Teardo per Diaz

Ore 22.33 – Carlo Verdone, inoltre, presenta il suo lavoro dedicato ad Alberto Sordi, a dieci anni dalla sua morte. Il racconto realizzato insieme a suo fratello Luca racconta sfaccettature, contraddizioni e tutto quanto ha reso Albertone indimenticabile, non solo per la sua romanità.

Ore 22.25 – "Maledetto il giorno che t'ho incontrata!" Carlo Verdone annuncia così a Margherita Buy che è lei la migliore attrice protagonista per questo 2013.

Ore 22.19 – Carlo Verdone sale sul Tea Falchi per Io e Te, Margherita Buy per Io Viaggio Sola, Jasmine Trinca per U Giorno devi andare, Thony per Tutti i santi giorni, Valeria Bruni Tedeschi per Viva La Libertà.

Ore 22.17 – A gran sorpresa Mastandrea vince anche il premio come miglior attore protagonista, superando Servillo, Herlitzka e Castellitto. Le sue parole: "Non me l'aspettavo proprio questo. Cioè non è che quello di prima me l'aspettassi…".

Ore 22.12 – Inès Sastre sale sul palco per premiare il miglior attore protagonista, uno dei premi principali della serata. Le nomination sono ancora sei, per la presenza di un ex aequo: Aniello Arena per Reality, Roberto Herlitzka per Il Rosso e il Blu, Luca Marinelli per Tutti i santi giorni, Sergio Castellitto per Una Famiglia Perfetta, Valerio Mastandrea per Gli Equilibristi, Toni Servillo per Viva la libertà.

Ore 22.10 – E' Maya Sansa la migliore attrice non protagonista. Sul palco è commossa, saluta e ringrazia Marco Bellocchio. E' in dolce attesa ed il suo sorriso bellissimo illumina lo studio.

Ore 22.01 – Enrico Brignano è chiamato a consegnare il prossimo premio, quello per la migliore attrice non protagonista. Le nomination sono sei: Ambra Angiolini per Viva l'Italia, Francesca Neri per Una Famiglia Perfetta, Fabrizia Sacchi per Viaggio Sola, Anna Bonaiuto per Viva la Libertà, Maya Sansa per Bella Addormentata, Rosabell Laurentiis Sellers per Viva La Libertà.

Ore 21.52 – Leonardo Di Costanzo è il miglior regista emergente. Ringrazia Rai Cinema e scatta l'applauso.

Ore 21.51 – Papaleo è chiamato a premiare il miglior regista esordiente, I candidati sono: Alessandro Gassman per Razza Bastarda, Giorgia Farina, Laura Morante per Ciliegine, Leonardo Di Costanzo per L'Intervallo, Luigi Lo Cascio per La Città Ideale.

Ore 21.49 – Sul palco Rocco Papaleo, Lillo e Greg scherzano con lui proponendogli un test sulla sua preparazione cinematografica abbastanza sui generis.

Ore 21.44 – Roberto Andò e Angelo Pasquini premiati per la sceneggiatura di Viva La Libertà. "Ci siamo attenuti alla logica che il cinema è la vita senza le parti noios. In questo caso il cinema è stato il viatico per una cosa fondamentale che è la leggerezza. E' Asia Argento a consegnare il premio.

Ore 21.42 – Il secondo premio è assegnato alla migliore sceneggiatura. Candidati sono Ammaniti, Bertolucci Marciano per Io e te, per La Migliore Offerta Giuseppe Tornatore, Per Reality Braucci-Chiti-Garrone-Gaudioso, Per Viaggio da Sola Cotroneo-Tognazzi, per Viva La Libertà Andò e Pasquini.

Ore 21.36 – Il premio come miglior attore non protagonista va a Valerio Mastandrea.

ore 21.33 – Elena Sofia Ricci è chiamata sul palco a consegnare il primo premio della serata, quello al "Miglior Attore non protagonista" Claudio Santamaria per Diaz, Stefano Accorsi per Viaggio Solo, Giuseppe Battiston per Il comandante e la cicogna, Valerio Mastandrea per Viva La Libertà, Marco Giallini per Buongiorno Papà.

Ore 21.32 – Greg apre la serata con una gag: "Sono molto onorato di presentare, da solo, per la prima volta i David di Donatello in diretta televisiva".

David di Donatello 2013, ecco le nomination
David di Donatello 2013, ecco le nomination
David di Donatello 2022, Rai 1 per il cinema: pensavo fosse amore invece era un requiem
David di Donatello 2022, Rai 1 per il cinema: pensavo fosse amore invece era un requiem
David di Donatello 2022: bestemmia in diretta? Su Twitter esplode il caso D'Innocenzo
David di Donatello 2022: bestemmia in diretta? Su Twitter esplode il caso D'Innocenzo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni