In questi minuti su Rai Movie è in onda l'attesissimo "David di Donatello", il noto premio cinematografico che ogni anno viene assegnato dall'Ente David di Donatello dell'Accademia del Cinema Italiano e che da molti è considerato come l'equivalente per il cinema italiano del Premio Oscar. Condotto da Paolo Ruffini e Anna Foglietta, in diretta dagli Studi Nomentano 5, assegnerà ai vincitori la celebre statua omonima e che verrà trasmesso, in differita su Rai 1, alle ore 23. La storia dei David iniziò verso la metà degli anni cinquanta grazie alla fondazione dell'Open Gate Club di Roma. 

Pif vince il David di Donatello come Miglior Regista Esordiente

La cinquina è composta da Fabio Grassadonia e Antonio Piazza registi di "Salvo", Valeria Golino di "Miele", Pif di "La mafia uccide solo d'estate", Matteo Oleotto di "Zoran, il mio nipote scemo", Sydney Sibilia di "Smetto quando voglio". A vincere è Pierfrancesco Diliberto che, salendo sul palco dei David, ha dichiarato: "Se non avessi vinto mi sarei arrabbiato, o si vince la prima volta o non si vince più. Ora potrei fare "La camorra uccide d'inverno" e poi potrei occuparmi della mafia cinese. Ci tengo a dire, poi, che questo film l'ho girato a Palermo senza pagare il pizzo, e questo costituisce una novità. Venite a Palermo e non pagate il pizzo!".

Fabrizio Gifuni vince il David di Donatello come Miglior Attore non protagonista

La sestina è composta da Valerio Aprea in "Smetto quando voglio", Giusppe Battisti in "La sedia della felicità", Libero De Rienzo in "Smetto quando voglio", Stefano Fresi in "Smetto quando voglio", Fabrizio Gifuni in "Il capitale umano" e Carlo Verdone in "La grande bellezza". A spuntarla è Fabrizio Gifuni: "Grazie a Paolo Virzì che mi ha dato la possibilità di fare questo lavoro. Lo voglio dedicare a Maria, Valeria, Sonia e a tutte le ragazze che iniziano a fare questo lavoro meraviglioso".  

Valeria Golino vince il David di Donatello come Miglior Attrice non protagonista

La cinquina è composta da Claudia Gerini in "Tutta colpa di Freud", Valeria Golino in "Il Capitale umano", Paola Minaccioni in "Allacciate le cinture", Milena Vukotic in "La sedia della felicità" e Galatea Ranzi in "La grande bellezza". A vincere è Valeria Golino che ha dichiarato: "Mi emoziono molto quando vinco! Grazie a tutti"

Sophia Loren vince il Premio Speciale David di Donatello per "La voce umana"

Standing ovation per l'attrice Sophia Loren che è salita sul palco dei David per essere premiata grazie a "La voce umana", film diretto suo figlio Edoardo. "E' stato un regista meraviglioso. Questo è il momento più bello della mia vita". Il figlio: "Sono fiero di lei che si è messa in gioco".

Stefania Cella vince il David di Donatello come Miglior Scenografo

La cinquina è composta da Giancarlo Basili per "Anni Felici", Stefania Cella per "La grande bellezza", Marco Dentici per "Salvo", Marta Maffucci per "Allacciate le cinture" e Mauro Radaelli per "Il capitale umano". A spuntarla è Stefania Cella con "La grande bellezza"

Daniela Ciancio vince il David di Donatello come Miglior Costumista

La cinquina è composta da Maria Rita Barbera per "Anni Felici", Daniela Ciancio per "La grande bellezza", Alessandro Lai per "Allacciate le cinture", Bettina Pontiggia per "Il capitale umano", Cristina Ricceri per "La mafia uccide solo d'estate". A vincere è Daniela Ciancio de "La grande bellezza".

Pivio e Aldo de Scalzi vince il David di Donatello come Miglior Musicista

La cinquina è composta da Pasquale Catalano per "Allacciate le cinture", Lele Marchitelli per "La grande bellezza", Pivio e Aldo de Scalzi per "Song ‘e Napule", Umberto Scipione per "Sotto una buona stella" e Carlo Virzì per "Il capitale umano". A vincere il David di Donatello sono Pivio e Aldo de Scalzi.

A' verità vince il David di Donatello come Miglior Canzone

La cinquina è composta da "Tosami Lady" de "La mafia uccide solo d'estate", "Smetto quando voglio" di "Smetto quando voglio", "A' verità" di "Song ‘e Napule", "Dove cadono i fulmini" in "Una piccola impresa meridionale", "A maja" in "Arte della Felicità" e "I'm sorry" in "Il capitale umano". Vince "A' verità" di "Song ‘e Napule": "Dedichiamo questo premio a Ciro Esposito, tifoso napoletano. Siamo super emozionati".

Marco Bellocchio vince il Premio Speciale David di Donatello

E' Filippo Timi a premiare il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Marco Bellocchio, classe 1939.

Piccolo, Bruni e Virzì vincono il David di Donatello come Miglior Sceneggiatura

La cinquina è composta da Piccolo, Bruni e Virzì per "Il capitale umano", Sorrentino e Contarello per "La grande bellezza", Astori, Diliberto e Martani per "La mafia uccide solo d'estate", Marciano, Santella e Golino per "Miele", Attanasio, Barello e Sibilia per "Smetto quando voglio". A spuntarla sono Piccolo, Bruni e Virzì con "Il capitale umano".

Maurizio Silvi vince il Davide di Donatello come Miglior Truccatore

La cinquina è composta da Dalia Colli per "La mafia uccide solo d'estate", Maurizio Silvi per "La grande bellezza", Paola Gattabrusi per "Anni felici", Caroline Philiponnat per "Il capitale umano" e Ermanno Spera per "Allacciate le cinture". Vince il David di Donatello Maurizio Silvi.

Aldo Signoretti vince il Davide di Donatello come Miglior Acconciatore

A contendersi il premio sono Francesca De Simone in "Allacciate le cinture", Massimo Gattabrusi in "Anni felici", Aldo Signoretti in "La grande bellezza", Sharim Sabatin in "La sedia della felicità" e Stéphane Desmarez in "Il capitale umano". A vincere è Aldo Signoretti.

Toni Servillo vince il Davide di Donatello come Miglior Attore protagonista

In gara Giuseppe Battiston in "Zoran, il mio nipote scemo", Fabrizio Bentivoglio in "Il capitale umano", Carlo Cecchi in "Miele", Edoardo Leo in "Smetto quando voglio" e Toni Servillo in "La grande bellezza". A vincere è, prevedibilmente, Toni Servillo che non ha potuto partecipare al Premio ma ha scritto una lettera: "Sono dispiaciuto di non essere potuto venire, sono felice di aver preso questo premio perché mi viene dato dal cinema italiano".

Andrea Occhipinti vince il Premio Speciale David di Donatello

Premio Speciale anche ad Andrea Occhipinti, classe 1957, attore e produttore cinematografico, attualmente proprietario e amministratore unico della Lucky Red. " Sono rammaricato di fare poco cinema italiano, questo dipende chiaramente da chi lo finanzia. Non considerateci come dei concorrenti bensì come partner" ha dichiarato. A consegnare il premio è Paolo Sorrentino.

Luca Bigazzi vince il Davide di Donatello come Miglior Direttore della fotografia

E' ancora una volta "La grande bellezza" con Luca Bigazzi a spuntarla. Tra gli altri candidati anche Daniele Ciprì di "Salvo" e Jérome Alméras de "Il capitale umano".

Cecilia Zanuso vince il Davide di Donatello come Miglior Montatore

E' una donna a vincere il David come Miglior Montatore: si tratta di Cecilia Zanuso che ha lavorato in "Il capitale umano". Tra i candidati anche Gianni Vezzosi in "Smetto quando voglio" e Cristiano Travaglioli in "La grande bellezza".

La mafia uccide solo d'estate vince il David di Donatello Giovani

Doppia vittoria per Pif che, grazie al suo film "La mafia uccide solo d'estate", si porta a casa un altro David di Donatello 2014.

Valeria Bruni Tedeschi vince il David di Donatello come Miglior Attrice Protagonista

Valeria Bruni Tedeschi per "Il capitale umano", Paola Cortellesi per "Sotto una buona stella", Jasmine Trinca per "Miele", Kasia Smutniak per "Allacciate le cinture", Sabrina Ferilli per "La grande bellezza", questa la cinquina. A spuntarla è Valeria Bruni Tedeschi.

Roberto Mozzarelli vince il David di Donatello come Miglior Fonico di presa diretta

A contendersi il premio sono: Argentieri per "Anni Felici", Bonanni per "Smetto quando voglio", Cecere per "La grande bellezza", Mozzarelli per "Il capitale umano", Grillo e Pantalla per "Allacciate le cinture". A vincere è Roberto Mozzarelli.

Migliari e Della Grotta vincono il David di Donatello per i Migliori Effetti Digitali

Tra i candidati spiccano gli addetti ai lavori dei film "Il capitale umano", "La mafia uccide solo d'estate", "Smetto quando voglio", "Song ‘e napule" e "La grande bellezza". Vincono gli effetti digitali del film "La grande bellezza".

Adriano Valerio vince il David di Donatello come Miglior Cortometraggio

E' il regista Adriano Valerio a vincere grazie al film "37° 4 sud".

Roberto Minervini vince il David di Donatello come Miglior Documentario-Lungometraggio

A spuntarla è Roberto Minervini, regista e scrittore nato in Italia ma che vive e lavora tra l'Italia e gli States.

Carlo Mazzacurati vince il Premio Speciale David di Donatello

Consegnato al produttore Barbagallo, è stato omaggiato Carlo Mazzacurati, regista e sceneggiatore morto nel gennaio 2014.

Philomena vince il David di Donatello come Miglior Film dell'Unione Europea

Vince il David come Miglior Film dell'Unione Europea il film "Philomena", distribuito da Lucky Red.

Grand Budapest Hotel vince il David di Donatello come Miglior Film straniero

E' il film diretto e co-prodotto da Wes Anderson, ispirato alle opere di Stefan Zweig: si tratta di "Grand Budapest Hotel" distribuito in Italia da 20th Century Fox.

Nicola Giuliano e Francesca Cima vincono il David di Donatello come Migliori Produttori

La sestina è composta dai produttori dei film "Il capitale umano", "La grande bellezza", "La mafia uccide solo d'estate", "Miele", "Salvo" e "Smetto quando voglio". A spuntarla è "La grande bellezza".

Riz Ortolani vince il Premio Speciale David di Donatello

E' tutto dedicato a Riz Ortolani, compositore italiano classe 1926, il Premio Speciale David di Donatello. Ortolani è morto a Roma il 23 Gennaio 2014 all'età di 87 anni. A ritirare la statuetta è la moglie del compositore.

Paolo Sorrentino vince il David di Donatello come Miglior Regista

La cinquina è composta da Carlo Mazzacurati in "La sede della felicità", Ferzan Ozpetek in "Allacciate le cinture", Ettore Scola in "Che strano chiamarsi Federico – Scola racconta Fellini", Paolo Sorrentino in "La grande bellezza" e Paolo Virzì in "Il capitale umano". A vincere il David di Donatello è Paolo Sorrentino.

Il Capitale umano vince il David di Donatello come Miglior Film dell'anno

A contendersi il premio sono "Il capitale umano" di Paolo Virzì, "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino", "La mafia uccide solo d'estate" di Pif, "La sedia della felicità" di Carlo Mazzacurati e "Smetto quando voglio" di Sydney Sibilia. Ad avere la meglio è Paolo Virzì con "Il capitale umano".