Addio a Carol Lynley, l'attrice statunitense che ha conquistato il grande pubblico con il suo fascino e la sua bellezza, storica protagonista della pellicola "L'avventura del Poseidon" , è morta lo scorso martedì all'età di 77 anni. Stando a quanto riferisce "The Hollywood Reporter", l'attrice era nella sua casa di Pacific Palisades in California quando ha avuto un attacco di cuore. Una brutta giornata per il cinema americano che conserva grandi ricordi per una delle sue attrici rappresentative di fascino e bellezza.

La carriera di Carol Lynley

Una carriera che ha preso il via con l'attività da modella, la sua bellezza conquista i cartelloni pubblicitari, poi tanto cinema e tanta televisione. Tra gli spot più ricordati, quello per il dentifricio Pepsodent. Il debutto sulla copertina di "Life" nel 1957, a soli 15 anni. Carol Lynley, nome d'arte di Carole Ann Jones, era considerata la newyorchese più bella della sua generazione. Nel 1959 arrivano i primi riconoscimenti, come una candidatura al Golden Globe per la migliore attrice debuttante per il film "Innamorati in blue jeans" per la regia di Philip Dunne. È nel cast di "Bunny Lake è scomparsa", film del 1965 con Laurence Oliver, diretto da Otto Preminger. Ma è "L'avventura del Poseidon" il suo film migliore, 1972, in cui recita accanto a Gene Hackman e Red Buttons.

La partecipazione a Love Boat

"Love Boat" è la sua partecipazione principale in una serie tv. La serie ambientata sulla nave da crociera "Pacific Princess", in cui passeggeri e equipaggio svolgono avventure romantiche e divertenti, l'ha vista protagonista in alcuni episodi, nel ruolo di una affascinante passeggera della nave. Tra le altre serie tv alle quali ha partecipato anche "Fantasy Island", "Professione Pericolo" e "Hotel", sempre in ruoli ricorrenti.