È morta a 94 anni a Encinitas, in California, l’attrice Cloris Leachman, vincitrice di un Oscar e di diversi Emmy. La sua manager Juliet Green ha confermato la notizia: “È stato un mio privilegio lavorare con Cloris Leachman, una delle attrici più impavide del nostro tempo. Non c'era nessuno come lei. Con un solo sguardo aveva la capacità di spezzarti il ​​cuore o di farti ridere fino alle lacrime. Non sapevi mai cosa avrebbe detto o fatto Cloris e quella qualità imprevedibile faceva parte della sua ineguagliabile magia”. La Leachman è scomparsa per cause naturali.

La carriera di Cloris Leachman

Entrata a far parte del jet set fin da giovanissima, l’esordio di Cloris avviene sulla passerella del concorso Miss America, cui partecipa dopo avere vinto il titolo di Miss Chicago. Dopo avere esordito al cinema, ottiene uno dei suoi più grandi successi con il ruolo di Ruth Popper ne L'ultimo spettacolo di Peter Bogdanovich, interpretazione che le vale l’Oscar come migliore attrice non protagonista. Il successo internazionale arriva con l’interpretazione di Frau Blücher nel film Frankenstein Junior di Mel Brooks, dal 1974. Per la televisione interpreta invece Phyllis Lindstrom nella sit com Mary Tyler Moore, trasmessa dal 1970 al 1977. Il suo ruolo fu talmente apprezzato dal pubblico da diventare una serie autonoma di grande successo. Dopo avere conseguito numerosi premi per le sue straordinarie doti interpretative, nel 1980 l’attrice ottiene una stella sulla Walk of Fame. La Leachman, insieme a Julia Louis-Dreyfus, detiene il record per il maggior numero di Emmy Awards vinti da un’attrice, otto in totale.

La vita privata di Cloris Leachman

Lontana dagli scandali, Cloris Leachman ha sposato nel 1953 il regista George Englund, diventato il padre dei suoi cinque figli. La coppia si è separata nel 1974, per poi divorziare 4 anni dopo.