È morta Helen McCrory. Nota per il ruolo di Narcissa Malfoy nella saga di Harry Potter e per essere stata la moglie dell'attore Damian Lewis, l'attrice era giovanissima: aveva solo 52 anni. Un cancro se l'è portata via lasciando il marito e i suoi due figli, Gulliver (2006) e Manon (2007). Non solo Harry Potter per l'attrice ma anche Peaky Blinders nel ruolo di Polly Gray, Skyfall e Penny Dreadful: era un volto molto noto agli abbonati delle piattaforme in streaming.

L'annuncio di Damian Lewis

È stato proprio il marito, l'attore di Homeland e di Billions Damian Lewis, compagno e marito della stella per 14 anni, ad annunciare la notizia su Twitter quest'oggi: "Ho il cuore spezzato nell'annunciare che dopo un'eroica battaglia contro il cancro, la meravigliosa e mitica donna che è Helen McCrory è morta in pace nella sua casa, circondata dall'affetto dei suoi cari. È morta così come ha vissuto. Senza paura. L'abbiamo amata e sappiamo di essere fortunati nell'aver avuto lei nelle nostre vite. Ardeva intensamente. Vai adesso, piccola, nel cielo. Grazie". 

La carriera di Helen McCrory

Helen McCrory era nata a Paddington, a Londra. Il suo esordio accanto a Brad Pitt e Tom Cruise in Intervista col vampiro: era il 1994. È stata Anna Karenina per uno sceneggiato prodotto dalla tv inglese. È stata la madre di Giacomo Casanova in Casanova, accanto a Heath Ledger. Nel 2005, la svolta con Harry Potter. Era stata scelta per interpretare Bellatrix Lestrange ma, a causa della sua gravidanza, il ruolo è poi passato a Helena Bonham Carter. Darà comunque vita a un personaggio minore di grande spessore, quello di Narcissa Malfoy a partire da "Harry Potter e Il principe mezzosangue" fino ai capitoli conclusivi: I Doni della Morte – Parte 1 e Parte 2. Nel 2006 interpreta Cherie Blair nel film The Queen – La regina. Nel 2011 viene diretta da Martin Scorsese in Hugo Cabret. Tra le serie tv in cui era ancora impegnata c'era la produzione Netflix "Peaky Blinders". Suo il ruolo di Polly Gray.