Lutto nella famiglia Verdone. Il regista romano Carlo Verdone ha perso la zia Bettina, la donna che "univa un lembo della vecchia famiglia con quella attuale". Come sempre però, anche nel dolore, Carlo Verdone trova spazio per trarre un insegnamento da condividere con i suoi fan: "Teniamoceli stretti gli anziani. Rispettiamoli". Il regista di "Maledetto il giorno che t'ho incontrato" ha trovato grande approvazione tra i commenti.

Il messaggio di Carlo Verdone

In pochi minuti, più di 14mila like e migliaia di commenti di cordoglio per l'amato attore romano che, pubblicando una foto, ha lasciato il suo  messaggio tributo alla zia scomparsa.

Oggi ci ha lasciato la cara zia Bettina.
Nata ad Anzio, era l' ultimo anello che ancora univa un lembo della vecchia famiglia con quella attuale.
Con lei se ne vanno tanti ricordi e tanti racconti. Racconti di guerra, del dopoguerra , della ricostruzione, della dolce vita e del boom economico. Di un Italia che ci credeva…

Felice di aver passato le estati con lei a farle domande su domande. A chiederle della mia famiglia, di me piccolo, di come era il nostro paese.
Ricordava tutto. E oggi sono e siamo, in famiglia, molto soli. Teniamoceli stretti gli anziani.
Rispettiamoli. Anche con i loro acciacchi sono per noi una biblioteca enorme. E un conforto fatto di buon senso.

Buona serata.

Carlo Verdone