È morta l'attrice Lucia Bosé, aveva 89 anni. L'attrice e madre di Miguel Bosé è morta a causa del Coronavirus. In Italia, la sua ultima apparizione risale allo scorso ottobre 2019 a "Domenica In", quando ospite di Mara Venier raccontò aneddoti di una fantastica vita vissuta tra cinema e grandi amori. Il quotidiano "El Pais" è il primo a dare la notizia. L'attrice, già cagionevole di salute, è morta colpita anche lei dal Coronavirus. Lucia Bosé ha preso parte a più di cento film.

La carriera di Lucia Bosé

Figlia di Domenico Borloni e Francesca Bosé, viene notata da Luchino Visconti in un negozio. Vince Miss Italia nel 1947 che le apre le porte del cinema. Partecipa a film che hanno fatto la storia del cinema: "Cronaca di un amore" e "La Signora senza Camelie", entrambi di Michelangelo Antonioni. Di Lucia Bosé si è parlato soprattutto per i suoi grandi amori, su tutti il fidanzamento con Walter Chiari. Poi le nozze con il torero Luis Miguel Dominguín, con cui ha sempre avuto un rapporto pieno di alti e bassi, tra tormenti e grandi gioie. Su tutte, i loro tre figli: il cantante Miguel, Lucia e Paola. Insieme a Silvana Pampanini, Gina Lollobrigida e Sophia Loren è stata una delle prime maggiorate del cinema italiano. Ha frequentato le principali personalità del Novecento: Pablo Picasso, Ernest Hemingway e Luchino Visconti, che fu padrino di battesimo di Miguel Bosé.

L'annuncio di Miguel Bosé

Pochi minuti dopo l'annuncio delle agenzie della morte di Lucia Bosé, il figlio Miguel ha pubblicato una foto e un messaggio sulla sua pagina Instagram ufficiale: "Cari amici…Vi informo che mia madre Lucía Bosé è appena morta. È già in un posto migliore".

I capelli blu di Lucia Bosé

Tra le tante storie, quelle che più hanno caratterizzato l'ultima parte di vita della grande Lucia Bosé è in riferimento ai suoi capelli blu. Una domanda tra le più ricorrenti anche sui social network, alla quale Lucia Bosé ha risposto proprio nell'ultima apparizione, a "Domenica In": "Perché ho i capelli blu? Perché mia nipote si è sempre divertita con me, un giorno mi ha fatto rosa, un giorno verde. Mia nipote mi disse: "Rimani blu". E sono rimasta blu. Ho sempre avuto la ribellione di non essere uguale a tutti, ho sempre desiderato essere diversa".