Lynn Shelton (ph Jon Kopaloff/Getty Images)
in foto: Lynn Shelton (ph Jon Kopaloff/Getty Images)

Lynn Shelton, regista indipendente che aveva diretto, tra le altre cose, "Humpday – Un mercoledì da sballo" e la serie "Little Fires Everywhere" è morta a 54 anni. Stando a quanto riporta l'Associated Press, citando un portavoce, Adam Kersh, la regista sarebbe venerdì scorso a Los Angeles a causa di una non meglio specificata malattia del sangue. Non vi sono ulteriori specifiche sulle cause della morte.

La carriera nel Cinema indipendente

Quello di Lynn Shelton era un nome molto noto per quanto riguarda il Cinema indipendente americano, negli anni si era fatta spazio in un contesto non sempre facilissimo. I suoi film a basso budget sono stati d'esempio e di ispirazione per tanti colleghi e pian piano è riuscita anche a ritagliarsi un ottima presenza in serie importanti. Tra le altre cose, infatti, la regista ha girato episodi di "Mad Man", "Fresh Off the Boat" e "GLOW" tra le altre, oltre ad aver girato quattro episodi della miniserie di Hulu "Little Fires Everywhere", che ha tra i protagonisti Reese Witherspoon e Kerry Washington.

Il ricordo di Ava DuVernay

La carriera da regista di Lynn Shelton è cominciata quando aveva oltrepassato già i 30 anni, e dopo essersi cimentata nella recitazione e nella fotografia. Nel frattempo ha scritto e diretto 8 film in 14 anni: in Italia la sua commedia "Humpday – Un mercoledì da sballo", uno dei suoi lavori più noti è stato doppiato da Lillo e Greg. Nella nota stampa si parla di lei come di una donna dalla risata contagiosa e una leadership che toccava tutti. L'attrice Ava DuVernay, regista di "Selma – La strada per la libertà" ha voluto ricordarla pubblicamente e darle il merito di averle cambiato la vita: "Lynn Shelton ha cambiato la mia vita quando mi ha passato il Directing Award al Sundance nel 2012. Annunciò il mio nome con orgoglio, e me lo consegnò con amore. Ha fatto il tifo per me per molto tempo, non posso credere di dover scrivere questa cosa. Riposa in pace e grazie per i tuoi film e per la tua gentilezza".