Shirley Boone, moglie e compagna di una vita del cantante e attore Pat Boone, è morta all'età di 84 anni. Lo annuncia Milt Suchin, manager e portavoce di Pat Boone in un comunicato alla stampa in cui si rivela che la donna è morta nella giornata di venerdì, circondata dall'affetto dei suoi familiari.

La vita di Shirley e Pat Boone

Shirley e Pat Boone sono stati sposati per 65 anni. In questo periodo, Shirley Boone ha praticamente lavorato fianco a fianco con il cantante, organizzando a suo nome e con un'associazione amica eventi di beneficenza dedicati al progresso economico e sociale delle aree del mondo meno sviluppate.

Le parole di Pat Boone

Con un comunicato stampa, Pat Boone lascia una dedica a sua moglie. L'attore coetaneo ha scritto: "Con un comunicato urgente, vi dico che Shirley Boone non abita più a Beverly Hills. Adesso è calorosamente accolta in una nuova meravigliosa casa nel Paradiso, preparata per lei e per suo marito da Gesù in persona che ha detto: "Dove io sarò, sarete voi". Gioite per lei, ha cominciato la vita eterna". La coppia ha avuto, in 65 anni di matrimonio, ben 4 figli.

La vita di Pat Boone

Charles Eugene Boone, noto artisticamente come Pat Boone, nato in Florida e cresciuto in Texas, ha legato il suo nome a numerosi successi. Il primo, "I'll Be Home, April Love", primo negli States nel 1957. Poi "Love Letters In The Sand" e "Moody River", ascoltate anche in Italia. Nel 1962, in particolare, è "Speedy Gonzales" ha conquistare la vetta in Italia per sette settimane. Ha partecipato al Festival di Sanremo 1966 con "Mai mai mai Valentina", cantata con Giorgio Gaber, e "Se tu non fossi qui" con Peppino Gagliardi. Pat Boone ha anche composto musiche per pellicole al cinema, tra queste: "Basta guardare il cielo", "Striptease", "Basta guardare il cielo", "Pleasantville" e "Superman Return".