video suggerito
video suggerito

E’ morto a 61 anni Alex Angulo, attore di “Imago Mortis” e “Carne Tremula”

E’ morto a causa di un incidente stradale l’attore spagnolo Alex Angulo, tra i volti più conosciuti in Spagna grazie ad una lunghissima filmografia che comprende, tra gli altri, alcuni capolavori come “Il giorno della bestia” e “Il labirinto del fauno”.
A cura di Simona Saviano
47 CONDIVISIONI
Immagine

E' scomparso a soli 61 anni uno degli attori più versatili e conosciuti in Spagna: Alejandro «Álex» Angulo León, nato ad Erandio nel 1953 ha preso parte a 48 film tra cui "Imago Mortis", diretto da Stefano Bessoni e "Carne Tremula", capolavoro firmato da Pedro Almodóvar nel 1997. L'attore ha perso la vita in un incidente stradale mentre con la sua auto percorreva l'autostrada Logroño-Zaragoza; sul passo per Fuenmayor, a La Rioja, Angulo ha perso il controllo della vettura a bordo della quale viaggiava da solo. La polizia, intervenuta sul posto, non ha potuto fare altro che constatare la morte, avvenuta intorno alle 17.30 del 20 luglio.

Un premio Goya per "Il giorno della bestia" nel 1995

Con una carriera iniziata nel 1981 nel film "La fuga de Segovia", in cui interpretava un prigioniero, Alex Angulo era tra i volti più famosi in Spagna, merito sia delle tante serie tv a cui ha preso parte, che dei numerosi film di successo a cui ha preso parte. Nel suo paese la sua fama è cresciuta soprattutto grazie al film "Il Giorno della Bestia" del 1995, in cui interpretava il protagonista Padre Angel, un prete e teologo che, dopo essere riuscito a decifrare un messaggio segreto contenuto nell'Apocalisse di San Giovanni, scoprirà che l'Anticristo sarebbe dovuto venire al mondo il 25 dicembre 1995: da qui il suo piano di conquistarsi la fiducia del diavolo, rendendosi colpevole delle peggiori malefatte. Questo film nello specifico conquistò ben 6 premi Goya, uno dei maggiori riconoscimenti cinematografici in Spagna.

Nel cast de "Il labirinto del fauno"

In Italia è noto soprattutto per il ruolo di Caligari nel film "Imago Mortis" del 2009, diretto da Stefano Bessoni, per l'interpretazione del conducente di autobus in "Carne Tremula" di Almodóvar  parte come conducente di autobus e per la sua interpretazione del dottore ne "Il labirinto del fauno" nel 2006. Negli ultimi anni l'attore era coinvolto nella produzione di corti cinematografici e aveva creato delle serie come: "La familia Cebolleta", "Las hermanas GildaAnacleto, agente secreto" e aveva preso parte ad una miniserie basata sulla vita di Ana de Mendoza de la Cerda, conosciuta come la Principessa di Eboli.

47 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views