17 Aprile 2021
12:18

È morto Gianni Colajemma, attore e regista colpito dal coronavirus

È morto a 62 anni a Bari l’attore e regista Gianni Colajemma, già malato di un tumore al sangue, le cui condizioni di salute si sono aggravate dopo aver contratto il coronavirus. L’attore era in coma farmacologico dai primi giorni di aprile. Fino allo scorso febbraio, nonostante tutto Colajemma era andato in scena al Teatro Piccinni di Bari, senza pubblico ma con le telecamere accese per un progetto che sarebbe dovuto arrivare in tv.
A cura di Giulia Turco

Gianni Colajemma è morto a 62 anni a causa del Covid-19. Attore e regista barese, era già malato da tempo di un tumore al sangue che aveva scoperto da circa due anni. Lo scorso marzo poi aveva contratto il coronavirus e le sue condizioni di salute erano nettamente peggiorate. Dai primi giorni di aprile Colajemma era in coma farmacologico e da allora non si è più ripreso. Fino a pochissimi mesi fa l'attore era andato in scena al Teatro Piccinni, chiuso al pubblico per la pandemia, ma comunque aperto agli artisti per dar loro modo di esprimersi sul palco.

Gianni Colajemma in scena nonostante tutto

Gianni Colajemma si è spento a Bari, la sua città di origine che amava tanto e dalla quale non si era mai separato. Nonostante la malattia e nonostante il Covid abbia messo in stop il mondo dello spettacolo, lo scorso febbraio Colajemma era salito comunque sul palco del teatro simbolo della città, il Piccinni, vuoto ma con le telecamere accese, puntate sugli artisti in scena. Il progetto dal titolo ‘Palcoscenico‘ sarebbe andato in onda in televisione prossimamente.

La carriera di Gianni Colajemma

Da sempre molto legato alla sua Bari, Gianni Colajemma fu regista nel 2006 del corteo storico di San Nicola insieme ai colleghi Antonio Minelli e Mimmo Mongelli. Lo ha ricordato il sindaco di Bari Antonio Decaro: "Oggi questo maledetto virus si è portato via un altro pezzo della nostra città", ha scritto su Facebook. "Bari perde la risata calde e profonda di Gianni Colajemma, perde uno degli attori che hanno fatto la storia della comicità e del teatro popolare barese. Grazie di tutto quello che hai fatto per questa città, grazie per la tua arte e per la tua trascinante comicità". Nel 1991 ha fondato la compagnia teatrale Manifattura Tabacchi Barium con la quale ha diretto e interpretato numerose commedie di successo. Era conosciuto anche per il ruolo del boss Giovanni Picciafuoco in ‘E.R. Medici al capolinea" scritta da Gennaro Nunziante. Al cinema, è presente in quattro film di Nico Cirasola: Odore di pioggia, Da do da, Albania Blues e Bell'Epoker; in ‘Se sei così ti dico sì‘ di Eugenio Cappuccio e in ‘Chi m'ha visto', con Pierfrancesco Favino e Giuseppe Fiorello.

Morto Vincenzo Placido, fratello del regista e attore Michele
Morto Vincenzo Placido, fratello del regista e attore Michele
Tutti gli italiani che hanno vinto l'Oscar: film, registi e attori premiati
Tutti gli italiani che hanno vinto l'Oscar: film, registi e attori premiati
Il regista premio Oscar di Parasite Bong Joon-ho: "Vorrei incontrare Gianni Morandi"
Il regista premio Oscar di Parasite Bong Joon-ho: "Vorrei incontrare Gianni Morandi"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni