È morto a 87 anni l’attore Jean-Pierre Marielle, volto del teatro e del cinema francese. A confermare la notizia della morte è stata la moglie Agathe Marielle: “È morto in ospedale nel pomeriggio del 24 aprile dopo una lunga malattia”. Interprete che aveva alle spalle una carriera decennale, vestì i panni dell’indimenticabile Monsieur de Sainte-Colombe nel film del 1991 Tutte le mattine del mondo. A confermare la notizia del decesso è stata la moglie dell'attore, che in una dichiarazione rilasciata ad AFP ha reso note le circostanze del decesso: "Agathe Marielle è triste di annunciare che il marito, l'attore Jean-Pierre Marielle, è morto il 24 aprile alle ore 16.24 all’interno dell’ospedale Centre Clinique Porte di St Cloud dopo una lunga malattia. I funerali si svolgeranno in forma privata".

La vita e la carriera di Jean-Pierre Marielle

Jean-Pierre Marielle nacque a Parigi il 12 aprile del 1932. Sono decine i film nei quali ha recitato nel corso della sua lunghissima carriera (oltre 70), calandosi nei ruoli più disparati. Fu un uomo comune nel film Les galettes de Pont-Aven, poi divenne serial killer in Sans mobile apparent ed eroe di guerra nella pellicola Les Milles. Nato da padre industriale e madre sarta, cominciò a recitare durante gli anni del liceo ma solo negli anni 70 riuscì a vivere il periodo più brillante della sua carriera, anche grazie alla voce cavernosa e profonda che lo rese celebre. Il mondo del cinema e del teatro lo avvicinò ad altri due grandi del palcoscenico, Jean-Paul Belmondo e Jean Rochefort. Era sposato con la collega Agathe Natanson dall’ottobre del 2003, e padre di un figlio.

Vinse numerosi premi. Ricordiamo, tra gli alti, il Premio Molière come miglior attore nel 1994 in Le Retour, per poi essere candidato al Premio César nel corso di tre edizioni differenti come miglior attore protagonista, e come migliore attore non protagonista nel corso di altre 4 edizioni.