È morto a 74 anni a causa delle complicazioni seguite a una polmonite l’attore ed ex militare Ronald Lee Ermey. È ricordato soprattutto per il ruolo del sergente maggiore Hartman nel film Full Metal Jacket. Ad annunciare la sua morte via Twitter è stato Bill Rogin, suo manager da anni. Di seguito il messaggio comparso sul suo profilo: “È con enorme dispiacere che mi duole informarvi che R. Lee Ermey (‘The Gunny') è morto questa mattina a causa di alcune complicazioni dovute a una polmonite. Mancherà moltissimo a tutti noi”.

I suoi ruoli al cinema

Oltre ad avere vestito i panni del controverso sergente Hartman all’interno del capolavoro di Stanley Kubrick del 1987, Ermey aveva interpretato altri ruoli di rilievo. Era stato, ad esempio, il sindaco Tilman nel film Mississippi Burning – Le Radici dell'Odio, il capitano di polizia all’interno del film Seven, lo sceriffo Hoyt nel remake di Non aprite quella porta, il capo ufficio Frank Martin in Willard il paranoico del 2003. Prestò, inoltre, la sua voce al Sergente, il comandante dei soldatini verdi di plastica nella saga di animazione Toy Story. Sono oltre 60 i film cui ha partecipato nel corso della sua decennale carriera.

Ermey era un ex militare

Prima di diventare un attore, Ronald è stato a lungo un militare. Nato nel Kansas il 24 marzo 1944, fu arruolato nei Marines nel 1961, a soli 17 anni quando un giudice, in seguito ai numerosi arresti subiti dal giovane, dispose che scegliesse tra il carcere e la possibilità di arruolarsi. Lavorò per due anni nel ruolo di Drill Instructor a San Diego, per poi prestare servizio in Vietnam per 14 mesi ed essere impiegato per due volte a Okinawa, in Giappone. In seguito alle numerose ferite di guerra riportate, fu congedato nel 1972 a 28 anni. Erney lascia la moglie Nila, con la quale era sposato dal 1975 e che gli ha dato 4 figli.