Winona Ryder ha rilasciato alcune dichiarazioni che tornano a gettare ombre sulla figura di Mel Gibson. L'attore e regista era stato già in passato accusato di affermazioni razziste e antisemite nei confronti degli ebrei. Le parole dell'attrice al "The Sunday Times" confermano questo atteggiamento raccontando dei commenti dell'attore ad una festa diretti a lei e a un suo amico omosessuale: "Ero con questo mio amico e disse: ‘Hey aspetta, non è che ora mi becco l'AIDS?".

Cosa ha detto Mel Gibson a Winona Ryder

Winona Ryder, di origini ebree da parte di padre, è stata spesso toccata da commenti antisemiti nei suoi confronti: "Spesso mi dicono: ‘Sei carina per essere un'ebrea…". Anche Mel Gibson le ha fatto un commento che va proprio in questa direzione dandole dell'oven dodger.

Ero a questa festa piena di gente con uno dei miei migliori amici, e Mel Gibson era lì a fumare un sigaro, stavamo parlando quando disse a questo mio amico, che è gay: ‘Hey aspetta, non è che ora prendo l'AIDS?' Poi disse qualcosa sugli ebrei, mi disse tipo: ‘Non sei una oven dodger, vero?

Cosa vuol dire Oven Dodger

Con ‘oven dodger' si vuole discriminare una persona di discendenze ebree. Si tratta di un termine dispregiativo che indica i forni crematori durante l'Olocausto. Il riferimento è ai "corn dodger", i bastoncini di mais e pane che vengono cucinati in padella oppure al forno. "Oven Dodger" può essere quindi tradotto come "bastoncini di ebrei fritti al forno".

Winona Ryder protagonista di The Plot Against America

Winona Ryder è una delle protagoniste di "The Plot Against America", miniserie HBO tratta dal romanzo fantapolitico omonimo di Philip Roth. La serie è uscita negli Stati Uniti lo scorso marzo 2020 mentre in Italia dovrebbe debuttare nei prossimi mesi. Nella serie si racconta della famiglia ebrea dei Levin, testimoni dell'ascesa al potere di Charles Lindbergh che trasforma gli Stati Uniti in un paese fascista e alleato dai nazisti. Nel cast, con Winona Ryder, anche John Turturro e Morgan Spector.