Johnny Depp è stato estromesso dalla produzione di Animali Fantastici. La Warner Bros. gli ha ufficialmente chiesto di lasciare il suo ruolo di Grindelwald e lui, in un post su Instagram, conferma di aver accettato la decisione. È il primo atto ufficiale, la prima conseguenza, che arriva dopo la risoluzione dell'Alta corte di giustizia del Regno Unito che conferma le violenze contro la sua ex moglie Amber Heard.

Il messaggio di Johnny Depp

Johnny Depp racconta in un messaggio scritto a macchina e da lui firmato che "alla luce dei recenti eventi vorrei fare la seguente dichiarazione". 

Voglio farvi sapere che Warner Bros mi ha chiesto di ritirarmi dal mio ruolo di Grindelwald in Animali fantastici e io ho rispettato e accettato la richiesta. […] Resto intenzionato a dimostrare che tutte le accuse contro di me sono false.

Nella lettera, Johnny Depp ringrazia tutti i fan che in un momento così complesso gli sono stati vicino ritenendo il giudizio del tribunale come "surreale". Nella lettera conferma la volontà di voler continuare a dare battaglia, ricorrendo al prossimo grado di giudizio: "Non resterò a guardare la mia vita e la mia carriera cambiare rotta".  

Cosa succede alla saga senza Johnny Depp

Il personaggio di Grindelwald, lo stregone malvagio nemesi di Albus Silente, è un personaggio centrale per la saga di Animali Fantastici e dove trovarli e adesso bisognerà trovare un modo per sopperire a questa assenza di un personaggio così importante. Non ci sono anticipazioni a riguardo, ma sembrerebbe impossibile che la produzione possa fare a meno del personaggio. L'ipotesi più probabile è quella di un re-casting. Nel primo capitolo, il personaggio di Grindelwald è stato interpretato – sotto mentite spoglie – da Colin Farrell. Potrebbe essere questa la soluzione più immediata.

A post shared by Johnny Depp (@johnnydepp) on