Una esplosione controllata sul set del nuovo film di James Bond, "Bond 25", finisce male. Una persona ferita e danni ingenti al Pinewood Studios di Londra dopo una esplosione avvenuta nella mattinata di martedì. È il secondo incidente su un set che si sta dimostrando davvero complicato. Di recente, proprio Daniel Craig si è infortunato durante le riprese in Jamaica. Per l'attore, si è reso necessario in quel caso un intervento alla caviglia e due settimane di riabilitazione. 

L'esplosione sul set

Come ha rivelato l'account twitter ufficiale del film, l'esplosione ai Pinewood Studios hanno causato danni all'esterno del set del film. La persona rimasta ferita è un membro della crew che si trovava all'esterno del set, nessuno all'interno del set è rimasto ferito.

La maledizione di Bond 25

Prima l'esplosione controllata finita male, poi l'infortunio a Daniel Craig in Jamaica. Ma prima ancora che le riprese partissero, la produzione ha incontrato problematiche sin dalla fase organizzativa, dal cambio di regista, Cary Joji Fukunaga ("True Detective") in luogo di Danny Boyle ("Trainspotting"), che ha lasciato per divergenze creative con la produzione, fino alla data d'uscita posticipata al 2020. Tutta una serie di problematiche che stanno alimentando aneddoti buoni per poter parlare di una "maledizione di Bond 25".

Il cast di Bond 25

"Bond 25" sarà un film importante, non solo perché rappresenta il 25esimo episodio del film perché sarà quello che segnerà l'addio di Daniel Craig al ruolo di James Bond. Arricchisce il cast Rami Malek, dopo il successo di "Bohemian Rhapsody" l'attore intepreterà il villain. Nel cast anche Léa Seydoux nei panni di Madeleine Swann: sarà lei la nuova Bond Girl. Completano il cast Naomie Harris, Jeffrey Wright, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes.