1 Settembre 2013
16:03

Fan in delirio per Daniel Radcliffe, l’ex maghetto alla Mostra di Venezia

Daniel Radcliffe presenta a Venezia nelle Giornate degli Autori “Kill your Darlings”, di John Krokidas, in cui interpreta lo scrittore Allen Ginsberg.
A cura di Daniela Scotto

Chiunque abbia un’intensa vita veneziana, tra incontri stampa e appuntamenti serali meno seriosi, considera la terrazza Di Saronno come una seconda casa qui al Lido. E dunque, quando stamattina fan agguerritissime si sono scagliate contro le pareti dello spazio in una situazione da zombie movie, abbiamo tutti temuto per l’incolumità nostra e del nostro luogo d’adozione. Non era l’avvisaglia di un’imminente ecatombe: ragazzi, è Harry Potter!

Daniel Radcliffe è sbarcato in laguna a presentare l’ultimo film in cui è protagonista, “Kill your darlings – giovani ribelli”, opera prima di John Krokidas. La notizia non è sfuggita alle fan, accorse in massa per salutare il volto della loro infanzia adesso finalmente diventato grande (almeno da un punto di vista anagrafico), a riconferma che l’effetto maghetto è ben al di là dall’affievolirsi.

Alla mini press conference era presente, oltre all’attore, anche l’esordiente regista, che ha raccontato l’emozione dell’incontro con Radcliffe, la prima scelta di casting fondamentale per la sua carriera. “Ho scelto Daniel perche è era il migliore attore che avevo incontrato, perché tra di noi si è instaurato subito un rapporto di fiducia e perché ho capito che ci saremmo divertiti. Quando ci siamo visti – confessa il regista – è stata come una sorta di primo appuntamento, ma tra di noi c’è stata subito sintonia”. Quello che colpisce di più dell’ex allievo di Hogwarts è la serenità con cui gestisce la sua carriera passata, dalla quale non vuole dissociarsi ad ogni costo come capita invece a molte baby star ossessionate dai cambiamenti d’immagine. Lo si evince anche da come descrive il rapporto con i fan sparsi in ogni angolo del mondo: “Devo dire che anche se non mi capita questo tutti i giorni (riferendosi all’orda in impaziente attesa che circondava la terrace) i miei fan non hanno mai smesso di sostenere le mie scelte. Se fai qualcosa di originale e di divertente in cui metti te stesso, loro sono sempre disposti a seguirti”.

Con la stessa tranquillità che traspare dalla sua diafana figura ha raccontato la preparazione per il ruolo di Allen Ginsberg, uno dei protagonisti della beat generation, il sisma che ha sconvolto per sempre la letteratura americana e non solo: “Ho sempre letto Borroughs più che Ginsberg, quindi non mi sono sentito particolarmente sotto pressione. Ma questo film è stata un’occasione per entrare nel suo mondo e per approfondire un’epoca così affascinante”: Quello che si prospetta come un Attimo Fuggente dei nostri tempi, a beneficio delle nuove leve di appassionati di cinema, è ispirato al cinema degli anni ’40, ragion per cui il regista ha optato per la pellicola invece che per il digitale. Nel cast anche Dane DeHaan, Michael C. Hall, Jennifer Jason Leigh; il film è in uscita in circa un centinaio di copie per metà ottobre.

Daniel Radcliffe: Morire sul set? Sarebbe il mio sogno
Daniel Radcliffe: Morire sul set? Sarebbe il mio sogno
66.851 di Spettacolo Fanpage
Il tracollo di Harry Potter, cosa succede a Daniel Radcliffe?
Il tracollo di Harry Potter, cosa succede a Daniel Radcliffe?
Moreno al Centro Commerciale Campania, fan in delirio (VIDEO)
Moreno al Centro Commerciale Campania, fan in delirio (VIDEO)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni