A giugno partiranno le riprese della trasposizione cinematografica de "Il Colibrì", romanzo di Sandro Veronesi che ha vinto il Premio Strega 2020, e che diventerà un film diretto da Francesca Archibugi. La pellicola sarà prodotta da Fandango in collaborazione con Rai Cinema e hanno curato la sceneggiatura Laura Paolucci e Francesco Piccolo insieme anche alla regista. Intanto sono già stati individuati alcuni dei personaggi che prenderanno parte al progetto e protagonista nei panni di Marco Carrera sarà Pierfrancesco Favino. Le riprese si svolgeranno tra Firenze, Roma e Parigi, seguendo i luoghi del romanzo.

Favino è il protagonista del film

L'attore romano, quindi, è stato scelto per interpretare il ruolo principale, cosa che non stupisce dal momento che Pierfrancesco Favino è, senza dubbio, un attore dall'incredibile bravura ed intensità, e saprà affrontare al meglio l'altalena di emozioni che vive il protagonista disegnato da Sandro Veronesi. Non sarà, però, l'unico volto di rilievo già individuato per la messa in scena del romanzo. Al suo fianco, infatti, ci saranno Nanni Moretti, straordinariamente dopo sei anni in veste non di regista ma di attore, e come personaggio femminile di rilievo Kasia Smutniak.

La trama de Il Colibrì

Quella raccontata ne "Il Colibrì" è una storia d'amore, di sentimenti, emozioni taciute e altre sviscerate con potenza. Una storia di fallimenti, ma anche di coincidenze incredibili e fatali. Marco Carrera, attorno a cui gira tutta la vicenda, inizia a raccontare la sua vita a partire dagli Anni 70, quando ancora ragazzino durante una vacanza al mare incontra Luisa Lattes, una ragazza per la quale proverà delle fortissime emozioni, sebbene questo amore pur non consumandosi mai, continuerà ad ardere. Marco, infatti, conduce una vita diversa: vive a Roma ed è sposato con una donna di Marina, con la quale ha avuto Adele, sua figlia. Per una serie di circostanze che lo metteranno costantemente alla prova, Marco torna a vivere a Firenze e in questo caos emotivo, incontrerà lo psicoanalista Daniele Carradori, che lo aiuterà a superare i suoi momenti di buio.