Francesco Totti, storico Capitano della Roma, si guarda allo specchio, probabilmente poco prima di entrare in campo per giocare quella che sarà la sua ultima partita. È questa l'immagine scelta dal regista Alex Infascelli e dalla produzione per lanciare "Mi chiamo Francesco Totti", il documentario dedicato proprio a uno dei calciatori simbolo del calcio italiano e non solo. A presentare questo progetto è lo stesso calciatore, che in un post su Instagram in cui mostra la locandina del documentario scrive della sorpresa di ritrovarsi raccontato in questo modo, dando anche le date per vedere il film al cinema: "Con tanta emozione ed orgoglio vi presento questo ultimo progetto, il documentario sulla mia storia. Vi confesso che non avrei mai pensato che potesse arrivare questo momento! "Mi chiamo Francesco Totti" regia di Alex Infascelli, verrà presentato alla Festa del cinema di Roma e arriverà nelle sale cinematografiche il 19-20-21 ottobre. Spero vi piaccia e vi faccia emozionare e commuovere proprio come è successo a me".

Di cosa parlerà il documentario

I tifosi del Capitano della Roma e della Nazionale italiana hanno dovuto aspettare tre anni dalla fine della carriera giocata di Totti (era il 28 maggio 2017, giorno di Roma-Genoa) per poter vedere un film su di lui e quel film lo ha girato il regista di film come "Almost Blue" e "S Is for Stanley": "È la notte che precede il suo addio al calcio e Francesco Totti ripercorre tutta la sua vita, come se la vedesse proiettata su uno schermo insieme agli spettatori. Le immagini e le emozioni scorrono tra momenti chiave della sua carriera, scene di vita personale e ricordi inediti. Un racconto intimo, in prima persona, dello sportivo e dell’uomo" si legge nella nota stampa. La voce del calciatore accompagnerà il pubblico in sala.

Anteprima alla Festa del Cinema

Il documentario è tratto dal libro di Totti insieme a Paolo Condò intitolato "Un Capitano" da cui Infascelli ha tratto la sceneggiatura scritta insieme a Vincenzo Scuccimarra. Distribuito da Vision Distribution nelle sale italiane, il doc è prodotto da Lorenzo Mieli, Mario Gianani e Virginia Valsecchi, una produzione The Apartment e Wildside, e sarà, appunto, presentato durante alla prossima edizione della Festa del Cinema di Roma.