21 Ottobre 2020
12:14

Gabriele Salvatores in isolamento per Covid, il regista assente alla Festa del cinema di Roma

Il regista napoletano è in isolamento per Covid e non potrà prendere parte alla festa del cinema di Roma, dove verrà proiettato “Fuori era primavera”, il suo film documentario dedicato al racconto degli italiani durante le settimane difficili del lockdown. Salvatores è asintomatico, sta bene, ma non ci sono informazioni aggiuntive sull’eventuale positività.
A cura di Andrea Parrella
Immagine
Generated by IJG JPEG Library

Gabriele Salvatores non prenderà parte, come era previsto, alla festa del cinema di Roma, dove avrebbe dovuto presentare Fuori era primavera. Il regista è attualmente in isolamento fiduciario e, stando a quanto riportato Adall'Ansa, non sarà presente alla proiezione del suo film all'evento di Roma per Coronavirus. A confermarlo è Rai Cinema, che contattata da Fanpage ha confermato la condizione di isolamento del regista, non aggiungendo ulteriori dettagli su un'eventuale positività al Covid. Il regista premio Oscar è asintomatico e in questo momento sta bene, ma naturalmente le misure preventive per evitare il contagio lo costringono in casa.

Il documentario sul lockdown di Salvatores

Il film Fuori era primavera, che verrà proiettato a Roma, è una produzione Indiana Production con Rai Cinema ed è frutto del lavoro svolto dal regista negli ultimi mesi per realizzare un documentario collettivo che fosse in grado di raccontare cosa sia stata la vita degli italiani durante il lockdown. Nei mesi scorsi, proprio dopo l'inizio della pandemia, Gabriele Salvatore aveva dato vita a un progetto di un film interamente dedicato ai mesi difficili vissuti da tutta Italia in quelle settimane in cui siamo stati costretti a rimanere in casa. Il risultato è Fuori era primavera.

È il primo film realizzato in smart-working

E il film non poteva che essere realizzato in smart working. La scelta di lavorare da casa nasce dall'esigenza di rispettare le direttive del governo, ma non solo. Gabriele Salvatores aveva fatta un'opportunità per sperimentare una nuova modalità di produzione, senza precedenti nel suo genere. Un modo per creare anche nuove opportunità lavorative, come aveva spiegato Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema:

Questo progetto rappresenterà anche l'occasione per dare un'opportunità di lavoro a tante persone, soprattutto giovani, che operano nel mondo del cinema, e sarà un modo per reagire concretamente e positivamente alla drammatica esperienza di questi giorni che resterà scolpita nella memoria di tutti noi.

Immagine
Gabriele Salvatores: "In Comedians racconto il lato oscuro della comicità"
Immagine
Fuori era primavera su Rai3, il film di Gabriele Salvatores girato durante il lockdown
Immagine
Nastri d'Argento 2021: i documentari in lizza per il premio, da Salvatores a Francesco Totti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni