https://www.youtube.com/watch?v=B5nCwWIN9ho

Incontenibile Gerard Depardieu. L'attore francese sessantacinquenne si è reso protagonista di una scena non propriamente dignitosa durante uno spettacolo al teatro Ligey di Bruxelles. È infatti salito sul palco visibilmente brillo e ha interrotto la sua performance poco dopo, cominciando a pronunciare frasi sconnesse, barzellette e imprecazioni sulla situazione politica del Belgio. Risultato: la regia ha sospeso lo spettacolo dopo soli trenta minuti.

Uno spettatore presente in sala ha subito pubblicato su YouTube il filmato che immortala Depardieu durante la sua insolita esibizione. La serata doveva essere una commemorazione ai caduti della Prima guerra mondiale, in occasione del centenario del conflitto, con un mix di musiche e testi di autori come Rimbaud, Verlaine e Houellebecq. Il divo francese avrebbe dovuto inoltre leggere un brano scritto da suo figlio Guillaume, morto tragicamente nel 2008 in seguito a complicazioni causate da  una polmonite.

Ma, ben presto, Depardieu,  chiaramente in conseguenza di qualche bicchiere di troppo, ha cominciato a mescolare le parole del testo con frasi a ruota libera:

Voglio dirvi che vi amo… Qui e altrove. Vedo che qui ci sono un sacco di persone che diranno aaahhh, sì sì… Ecco un sacco di persone che ora dicono aaahhh, sì sì… Vorrei essere forte… Penso che debba essere fatto.  Fermati Gerard! Ma non sto facendo niente! Non sono un politico io, che vadano al diavolo!".

Al quotidiano belga La Capitale, uno spettatore ha così raccontato l'episodio:

Depardieu era visibilmente alticcio, per non dire di più. All'inizio non riusciva a trovare le parole di benvenuto. Poi ha cominciato a ripetere la stessa frase una, due, tre volte. Quindi ha lasciato perdere il testo per fare una digressione sulla politica in Belgio, e poco dopo ha chiesto quale pagina doveva leggere…

L'esibizione è infine stata interrotta, tra le proteste del pubblico presente. Del resto, i problemi dell'attore con l'alcool non sono una novità. Basti pensare che nel 2011, era stato sorpreso addirittura a urinare nel corridoio di un aereo, di fronte ai passeggeri. E in una recente intervista al magazine francese "So Film" ha dichiarato: " Non bevo come una persona normale. Sono capace di assimilare anche 12, 13 o 14 bottiglie al giorno". Peccato che le sue bizze stiano cominciando a suscitare perplessità, come dimostrano anche le dichiarazioni choc sulle condizioni di salute dell'attore fatte poco tempo fa dalla figlia Julie.