Si dice che l'amicizia sia un qualcosa che supera tutti i confini, anche quelli generazionali. E non c'è dimostrazione migliore che quella fotografica, quando poi questi legami d'amicizia si instaurano tra grandi personaggi del mondo dello spettacolo allora la curiosità sale alle stelle. I protagonisti di questo aneddoto sono il noto attore inglese Hugh Grant e il regista Guy Ritchie.

La foto dei padri di Hugh Grant e Guy Ritchie

Rovistando tra le foto del passato si trovano dei reperti e si rianimano dei ricordi davvero singolari. Ed ecco spuntare dagli scaffali di Guy Ritchie una foto in bianco in nero che ritrae degli uomini in divisa, reduci di guerra, eppure sorridenti e dall'aria un po' scanzonata. A ben guardare, forse, qualche somiglianza si intravede già, ma sul suo profilo Instagram dove il regista di Sherlock Holmes ha pubblicato questo scatto, ne affianca uno nuovo, in cui i protagonisti sembrano essere gli stessi a colpo d'occhio e invece, non è così come sembra. Si tratta, infatti, di una riproduzione, un rifacimento della stessa foto e il motivo ha in sé qualcosa di commovente. Tra gli uomini in posa, nella prima foto sono presenti l'uno affianco all'altra il padre di Hugh Grant e il padre di Guy Ritchie.

Il messaggio di Guy Ritchie

Un momento epico, davvero, che non poteva essere riproposto. Ed ecco che l'incontro tra passato e presente avviene in uno scatto, che il regista accompagna con un lungo messaggio a spiegare perché lui e Hugh Grant abbiano deciso di ricreare un momento che appartiene ad un tempo lontano da quello in cui vivono. La spiegazione che affianca lo scatto fa emergere anche un altro particolare, davvero emozionante, con il quale si sono riuniti senza volerlo quasi tutti i componenti della foto nella generazione successiva:

Questa prima foto è stata scattata 65 anni fa a Singapore, dove mio padre, il capitano John Ritchie, e il padre di Hugh Grant, il capitano James Grant, erano di stanza nello stesso reggimento: Seaforth Highlanders e la seconda foto, scattata su un film ambientato a Londra 65 anni dopo, ha un nipote e due figli che ricreano l'immagine originale. Abbiamo scoperto per coincidenza che Rory Gibb, il nostro assistente alla produzione del film, è il nipote di uno dei protagonisti della foto originale. La somiglianza non mente.

Infine, il regista conclude questo ricordo dedicando un pensiero a tutti coloro che sono stati impegnati nelle guerre e che hanno messo la loro vita al servizio dei loro Paesi, mostrando coraggio e dedizione "Vi chiedo di dedicare un pensiero per gli uomini e le donne in uniforme che sono caduti mentre erano in difesa e al servizio degli altri".

This first picture was taken 65 years ago in Singapore where my dad — Captain John Ritchie — and Hugh Grant’s dad —Captain James Grant — were stationed in the same regiment, the Seaforth Highlanders. The second picture — taken on a film set in London 65 years later, has one grandson and two sons recreating that original image. We’d discovered by co-incidence that Rory Gibb, our Production Assistant on the film‘s grandad was in that same original picture. You can see the resemblance. The third image is of my dad and grandad. My granddad, Major Stewart Ritchie, died in 1940 in France in WW2. Spare a thought today for the men and women in uniform who have fallen in defence and service of others. #RemembranceDay #RemembranceSunday

A post shared by Guy Ritchie (@guyritchie) on