Lo conosciamo essenzialmente per il suo ruolo in X Men, dove ha proverbialmente vestito i panni di Wolverine nella lunga e riuscita serie di film dedicata ai Comics degli ultimi decenni. Naturalmente Hugh Jackman è anche molto altro, è uno dei volti di riferimento del cinema hollywoodiano, tra gli attori più considerati e apprezzati del jet set, talentuoso al punto da cimentarsi anche in opere di tipo differente negli anni scorsi, come il Jean Valjean de Les Miserables, il musical recente, o ancora altri ruoli di estrazione decisamente differente rispetto ai panni del mutante di X-Men. Ma adesso Hugh Jackman ha fatto emergere una volontà che è probabilmente molto comune agli attori hollywoodiani, vista la fama e l'allure di questa "maschera" del cinema internazionale. L'attore ha infatti manifestato una passione notevole per il personaggio di James Bond, affermando di aver ricevuto più volte, in passato, la proposta di vestire i panni di 007, trovandosi costretto a rifiutare. in un'intervista al The Hollywood Reporter Jackman ha detto:

Al tempo mi stavo preparando per X Men 2 ed ero nello stato d'animo di chi pensa "No, questo non è il momento giusto".

Oggi tutto sarebbe diverso e i tempi sono effettivamente maturi perché il volto di Bond venga rinnovato. L'era di Daniel Craig, un Bond decisamente molto amato, sembra avviarsi al tramonto. L'attore britannico non ha mai negato che "SPECTRE", il Bond in uscita a novembre, potesse essere l'ultimo da lui interpretato e, in verità, pochi giorni fa ha anche rilasciato un'intervista nella quale ha criticato i tratti sessisti e misogini del personaggio letterario creato dalla penna di Ian Fleming. Dopo le ulteriori critiche in merito alle affermazioni dello scrittore Anthony Horowitz, che aveva definito il candidato al ruolo di Bond Idris Elba inadeguato al ruolo, capiremo se la scelta ricadrà ugualmente sull'attore (che sarebbe il primo Bond di colore della storia), oppure se Jackman possa realmente essere una strada percorribile.