La Villa Corcos a Castigioncello, che era stata per decenni la casa estiva per le vacanze di Alberto Sordi, è stata messa in vendita. L'abitazione, la cui costruzione risale all'Ottocento, si trova in una zona collinare ma di  fronte al mare ed era stata acquistata dall'attore romano più di trent'anni fa dalla figlia di Vittorio Corcos, pittore di ritratti realistici. Le caratteristiche della casa sono quelle di una villa sogno: 900 metri quadrati, 600 di terrazze e loggiati e un'area verde di 4000 metri quadrati che conta due dependance. Il prezzo di vendita ammonta a 15 milioni di Euro.

La villa Corcos, tuttavia, non rientra nella tanto discussa questione del lascito ereditario di Alberto Sordi, che come noto non ha avuto figli, dunque eredi diretti. Il grande attore romano aveva venduto la villa ad un imprenditore toscano pochi anni prima di morire, precisamente nel 2003. Da allora la villa è stata sottoposta ad un profondo restauro per conservarne il valore storico, preservando tutti i dettagli della casa che era stata di Sordi e lasciando pressoché intatto lo studio dell'attore, all'interno del quale sono rimasti sia il ritratto di Corcos che il suo.

Il Corriere della Sera ha riportato le parole di Dimitri Corti, l’imprenditore fiorentino titolare della Lionard Luxury Real Estate, agenzia che si occupa principalmente di compravendita di immobili di lusso, il quale ha ricordato come la località toscana fosse diventata, in un certo periodo storico, il luogo di riferimento per molti protagonisti del cinema: "Sordi – ha spiegato – non faceva vita mondana e usciva raramente dalla sua villa a differenza di altri attori e registi degli anni d’oro del cinema italiano che come lui avevano scelto Castiglioncello come buen ritiro: da Marcello Mastroianni a Vittorio Gassman, Suso Cecchi D’Amico, Paolo Panelli e Bice Valori, Gillo Pontecorvo e altri ancora".