In America la notizia è uscita su tutti i quotidiani con la scritta a caratteri cubitali ‘Il Joker buono‘. Sì perché quando Joaquin Phoenix ha colpito una specie di van dei vigili del fuoco, ha subito rintracciato i paramedici per confessare l'accaduto. Fonti delle forze dell'ordine hanno confermato a TMZ  che Joaquin stava svoltando a destra in un parcheggio a West Hollywood martedì pomeriggio quando la sua Tesla ha raschiato il paraurti di un van dei vigili del fuoco, senza personale a bordo, della Contea di Los Angeles.

Joaquin Phoenix avrebbe, allora, parcheggiato e trovato i paramedici per spiegare cosa fosse successo, ovvero che avrebbe giudicato male la manovra e non avrebbe preso la curva in modo abbastanza ampio. È stata chiamata la polizia, c'è stato uno scambio dei dati dell'assicurazione e tracciato un rapporto sui danni perché il van di proprietà della contea di Los Angeles è stato danneggiato.

Le persone che erano lì hanno riferito a TMZ che la Tesla di Joaquin Phoenix ha avuto la peggio dell'incidente, con danni al pannello frontale destro, mentre il veicolo dei vigili del fuoco avrebbe avuto solo piccoli graffio sul paraurti. Fonti delle forze dell'ordine hanno riportato che Joaquin era cordiale e gentilmente predisposto a risolvere la situazione assumendosene tutte le responsabilità, e alla fine non sarebbe stato nemmeno multato.

È un periodo davvero incredibile per Joaquin Phoenix, visto il successo planetario del Joker di Todd Phillips, di cui è protagonista indiscusso. Il suo Arthur Fleck, attore comico fallito ed ignorato dalla società che vaga per le strade di Gotham City dando sfogo pian piano alla sua feroce follia, ha letteralmente conquistato il pubblico in tutto il mondo e scalato le classifiche dei box office. Facile che a febbraio sarà proprio lui a ritirare l'Oscar come miglior attore protagonista davanti a un pubblico in visibilio.