107 CONDIVISIONI
26 Gennaio 2016
17:46

Jack Nicholson si prepara alla scena più famosa di “Shining”

In un breve video Jack Nicholson si prepara ad una delle scene più note degli ultimi 50 anni di cinema, diretto da Stanley Kubrick. Salta, si affanna, “impazzisce” per entrare nei panni di Jack Torrance e sfondare la porta del bagno in cui è serrata la moglie Wendy.
A cura di Andrea Parrella
107 CONDIVISIONI

Un piccolo, brevissimo video, in cui c'è praticamente tutto. Jack Nicholson, tra i più grandi attori viventi, la mano di Stanley Kubrick, c'è forse il suo film più celebre e acclamato, Shining, e c'è l'attimo appena antecedente all'istantanea più acclamata degli ultimi 50 anni di cinema. A qualche settimana dalla circolazione improvvisa e "virulenta" della clip del dietro le quinte di Pulp Fiction, durante la scena del celebre ballo tra Uma Thurman e John Travolta con un Tarantino sudato e decisamente in sovrappeso che li segue portando il tempo sulle note di "You Never Can Tell", ecco un altro grande momento di cinema dietro la macchina da presa che l'internet riporta agli onori delle cronache.

Né Nicholson, né Shelley Duval con il suo coltellaccio tra le mani sanno quello che stanno per realizzare, non immaginano che quel celeberrimo "Sono il lupo cattivo" possa incastrarsi nell'immaginario collettivo. Eppure, probabilmente perché chi guarda questa clip è conscio del risultato, osservando Jack Nicholson alias Jack Torrance che si prepara a spaccare quella porta bianca, si respira un aroma leggendario inconfondibile. Nicholson salta, si affanna, si incita più volte con diversi "come on!", poi prende l'accetta e inizia a fingere di colpire qualcosa, mentre simula una risata isterica che dopo poco non sembrerà più una simulazione. La porta, naturalmente, è quella nella quale infila la sua testa e tira fuori quell'espressione indescrivibile, col sorriso e l'odio miscelati che danno come risultante la follia allo stato puro. Ecco l'attore allo stato puro, il talento autentico che rende le cose, se non per forza eccezionali, di certo uniche nel loro genere. Più di tutto, quella di Nicholson sembra una tecnica del tutto istintiva, prescindente da schemi studiati, come se sapesse già cosa diventare e seguisse la strada più logica per arrivarci. Il risultato è questo:

107 CONDIVISIONI
Il seguito di
Il seguito di "Shining" diventa un film: "Doctor Sleep" sarà prodotto da Stephen King
Morto il regista Bob Rafelson, diresse Jack Nicholson ne
Morto il regista Bob Rafelson, diresse Jack Nicholson ne "Il postino suona sempre due volte"
Titanic e la scena sulle stelle cadenti che è stata cancellata
Titanic e la scena sulle stelle cadenti che è stata cancellata
444.402 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni