Jim Belushi, il fratello di James, celebre attore e protagonista de "La vita secondo Jim", si è dato alla coltivazione della marijuana. L'attore, come molti altri ad Hollywood ma anche in Italia, ha una azienda tutta sua specializzata nella coltivazione della cannabis: "Questo posto è il benessere, porta gioia, rilascia endorfine, porta risate e pace nelle relazioni". 

Jim Belushi ha messo su la "Belushi's Farm", una organizzazione ben radicata nel territorio in Oregon. Non è semplicemente un marchio personale, come quelli di Snoop Dogg o di Seth Rogen, o come quelli di Speaker Cenzou e di J-Ax in Italia (coltivazione di marijuana legale, sia chiaro). Jim Belushi lavora la terra con il suo team, le piante che portano il suo nome le produce personalmente.

La Belushi's Farm nasce per curare le persone, lo ha rivelato lo stesso attore. Già, perché come Jim Belushi scrive sul sito ufficiale della sua azienda con base nell'Oregon: "Credo profondamente al fatto che la cannabis offre la guarigione per le malattie delle nostre famiglie, delle nostre comunità e del mondo. La mia fattoria è stata creata per questo, come via di accesso alla guarigione. Ogni volta che coltivo la terra, sono sempre più attratto dalla gioia di questo lavoro e dalla possibilità di utilizzare la cannabis naturale a uso medico. Tutto questo mi ha cambiato come uomo". 

Una visione tutta orientata alla cura delle patologie più gravi, come il PTSD, il disturbo da stress post traumatico che ha colpito negli anni molti reduci americani. La Belushi's Farm non può non ricordare John Belushi, fratello di Jim, morto di overdose di droghe pesanti. "Se avesse fumato solo la marijuana, sarebbe ancora qui con noi" disse una volta Dan Aykroyd, grande amico e partner professionale dell'attore andato via troppo presto.