17 Marzo 2010
13:07

John Rambo, il disagio dei veterani d’America

Ispirato a un fatto di cronaca realmente accaduto negli Stati Uniti.
A cura di Fanpage Admin
FIrst Blood (Rambo)

Nel 1982 esce nelle sale di tutto il mondo "Rambo" (First Blood), a mio avviso un bellissimo film per due motivi: è un film di denuncia, oltre ad essere un film d'azione, ed è un film dove Sylvester Stallone non dice una parola, tranne in poche scene che sono già storia, e nel finale fa un monologo strepitoso, parla dei suoi amici "tutti morti" e dei problemi di reintegro sociale per quelli come lui, berretti verdi addestrati solo a fare la guerra del vietnam ma che in tempi di pace nessuno sa che farsene.

Citiamo oggi una sua frase, presa da una scena quasi iniziale del film, è l'incontro sulle montagne tra John Rambo e lo sceriffo Will Teasle che gli da la caccia.

"In città sei tu la legge, qui sono io. Lasciami stare o scateno una guerra che non te la sogni neppure"


Sylvester Stallone dice no a Rambo 5
Sylvester Stallone dice no a Rambo 5
Sylvester Stallone vuole fare il gangster, almeno al cinema
Sylvester Stallone vuole fare il gangster, almeno al cinema
La lettera di John Easterling per Olivia Newton - John:
La lettera di John Easterling per Olivia Newton - John: "Il nostro amore sarà per sempre"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni