james franco

L’uscita nelle sale è prevista il prossimo 23 settembre, ma, nel frattempo, tutti coloro che attendono con ansia l’esordio al cinema de “L’alba del pianeta delle scimmie”, potranno consolarsi con le clip che la 20th Century Fox e Andy Serkis, celebre grazie alla "interpretazione" del personaggio di Gollum nella trilogia cinematografica de “Il Signore degli Anelli”, stanno diffondendo in rete in queste ore.
Protagonista, di queste toccanti immagini in anteprima, la scimmia Caesar, “interpretata” dallo stesso Serkis tramite la ricostruzione digitale con la tecnica della performance capture, che progetta l’evasione dal suo stato di cattività per somministrare anche alle altre scimmie il farmaco capace di donare la ragione e pianificare, così, una rivoluzione.

“L’alba del pianeta delle scimmie”, (le cui riprese sono iniziate nel 2010 a Vancouver, per poi continuare a San Francisco e terminare sull’isola hawaiiana di Oahu) diretto da Rupert Wyatt e interpretato, tra gli altri, da James Franco, recentemente al cinema con il film-documentario sullo scalatore Aron Ralston “127 ore” di Danny Boyle, e da Freida Pinto, indimenticabile protagonista del film premio Oscar del 2008 “The Millionaire” (ancora una volta diretto da Boyle), è dunque il racconto dell’inizio della guerra tra umani e scimmie, nonchè il prequel della famosissima pellicola di fantascienza del 1968 “il pianeta delle scimmie”, di Franklin J, Schaffner,  con Charlton Heston, ambientata nel 3978 e tratta dal romanzo omonimo (titolo originale “La Planete des singes”) di Pierre Boulle, già passata al remake nel 2001 grazie al riadattamento cinematografico di Tim Burton con l’ausilio della sua onnipresente consorte Helena Bohnam Carter nei panni della femmina di scimpanzè  attivista contro il maltrattamento degli umani Ari, di Paul Giamatti, il commerciante di umani Limbo, e di Mark Wahlberg, l’astronauta Leo Davidson, che fu però stroncato dalla critica e attaccato dai fan della versione originale del film.