13 Marzo 2013
16:47

L’arte approda al Cinema, si parte con la mostra di Manet

Arriva anche in Italia la stagione delle grandi mostre d’arte al cinema con i primi tre appuntamenti con Manet, Munch e Vermeer, pronti a raggiungere milioni di appassionati in oltre 30 paesi del mondo.
A cura di Aureliano Verità
Manet al Cinema

Sbarca anche in Italia la stagione delle grandi mostre d’arte riproposte su grande schermo. Si parte con tre appuntamenti imperdibili, di cui Manet (giovedì 11 Aprile), Munch (giovedì 27 Giugno) e Vermeer (giovedì 10 Ottobre), con l'obbiettivo di raggiungere milioni di appassionati in oltre 30 Paesi del mondo. Si parte con la mostra della Royal Academy di Londra dedicata a Manet, “il padre dell’arte moderna”. Dopo il grande successo di “Leonardo Live”, che ha fatto finire la mostra della National Gallery di Londra sold out in più di 1.000 sale cinematografiche di tutto il mondo, arriva una nuova serie di eventi tutti dedicati alle mostre d’arte, dal titolo “Exhibition: la grande arte al cinema”.

Veermer

Proposti in contemporanea mondiale, questi eventi cinematografici permetteranno di far arrivare l'arte dei pittori in questione a una platea più ampia rispetto al passato grazie alla tecnologia del cinema digitale. La mostra “live” non si limiterà a proiettare sul grande schermo i dipinti esposti, ma proporrà domande, quesiti, interrogativi attraverso il tour cinematografico dell’esposizione. Come viene realizzata creativamente e tecnicamente una mostra? Cosa significavano le opere per l'artista che le ha dipinte e per il periodo in cui sono state realizzate? Gli appuntamenti racconteranno le figure dei grandi pittori facendo immergere lo spettatore nel mondo e nella quotidianità degli artisti più amati grazie al grande schermo per permettere agli appassionati di cogliere dettagli invisibili ad occhio nudo.

Munch

Si parte proprio con “Manet. Ritratti di vita, l’evento dedicato alla mostra della Royal Academy, e giovedì 11 aprile alle 20 gli spettatori prenderanno posto al cinema per essere accompagnati, sulle note di Chopin e di Schumann, nel cuore della mostra londinese attraverso il grande schermo, con la guida dello storico dell’arte Tim Marlow e dei curatori della mostra, MaryAnne Stevens e Larry Nichols. L'esibizione londinese di Manet raccoglie più di 50 volti, tra cui quelli della moglie Suzanne Leenhoff e di molti personaggi illustri del periodo, spesso amici dell’artista. È un vero e proprio viaggio tra le tele ma allo stesso tempo nel cuore della vita del pittore francese e del suo tempo.

La Festa del Cinema parte bene con 150mila spettatori
La Festa del Cinema parte bene con 150mila spettatori
Eva Riccobono è la madrina della 70esima Mostra del Cinema di Venezia
Eva Riccobono è la madrina della 70esima Mostra del Cinema di Venezia
“Gravity” di Cuarón aprirà la 70esima Mostra del Cinema di Venezia
“Gravity” di Cuarón aprirà la 70esima Mostra del Cinema di Venezia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni