Dopo la mezza delusione incassata ai Golden Globe, Lady Gaga e Bradley Cooper consumano la loro rivincita stravincendo agli NBR Awards 2019, i premi assegnati ogni anno dalla critica cinematografica americana. Per Lady Gaga, il premio come Migliore Attrice, per Sam Elliott il premio come Miglior attore non protagonista e per Bradley Cooper il premio come Miglior Regia.

La rivincita dopo i Golden Globe 2019

Ci si aspettava che "A Star is Born" facesse incetta di premi anche ai Golden Globe 2019, ma il film ha dovuto fare i conti con la super interpretazione di Rami Malek in "Bohemian Rhapsody", il film dedicato all'ascesa di Freddie Mercury e dei suoi Queen. L'opinione pubblica si aspettava la vittoria di Lady Gaga come "Miglior attrice drammatica", un premio che si è aggiudicato Glenn Close per "The Wife". Ma il film della coppia si è aggiudicato comunque il premio come "Miglior canzone originale" per "Shallow", premio condiviso con Andrew Wyatt, Anthony Rossomando e Mark Ronson. Per Lady Gaga è così arrivato il secondo Golden Globe in carriera, dopo quello conquistato per "American Horror Story: Hotel".

La trama di "A Star is Born"

Il film, che ha ricevuto una standing ovation di otto minuti all'ultimo Festival di Venezia, è il remake di "È nata una stella", cult del 1937 che ha avuto poi altri due remake, il musical del 1954 con Judy Garland e James Mason e quello del 1976 con Barbra Streisand e Kris Kristofferson. Bradley Cooper dirige e intepreta il film, nel ruolo di Jackson Maine, musicista che s’innamora della travagliata e disillusa cantante Ally, la straordinaria Lady Gaga. I due formeranno un duo che cambierà per sempre le sorti della carriera di Ally.  Nel cast ci sono anche Sam Elliott, Andrew Dice Clay e Dave Chappelle.