110 CONDIVISIONI
16 Novembre 2013
10:25

La voce di Lara Croft minacciata di morte: “Ti uccideremo”

Camilla Luddington, voce di Lara Croft nel video game Tomb Raider, è stata pesantemente minacciata di morte. I messaggi la ponevano davanti ad un ultimatum, lasciare il progetto o morire.
A cura di Daniela Seclì
110 CONDIVISIONI

Incarnare l'eroina di un video game comporta i suoi problemi. Ne sa qualcosa Camilla Luddington, la donna che presta la voce al personaggio di Lara Croft, in "Tomb Raider". La notizia è stata diffusa da TMZ. A quanto si apprende,  la Luddington ha ricevuto insistenti minacce di morte. La donna è parte integrante del progetto "Tomb Raider" e ad alcune persone sembra che la cosa non vada proprio giù.

Camilla ha ricevuto diverse minacce su twitter in cui veniva invitata a ritirarsi immediatamente dalla produzione dell'ultimo "Tomb Raider" o sarebbe morta. Alcuni dei messaggi ricevuti, sono stati riportati da TMZ e dichiarano quanto segue:

"Hai 24 ore per lasciare Tomb Raider, se non lo farai noi verremo e ti uccideremo"

In altri, invece, veniva indicata l'ora precisa in cui le minacce si sarebbero concretizzate:

"È arrivato il momento, oggi alle 02:15 PM, ti uccideremo! Morirai Camilla!"

Tutto è stato posto nelle mani delle autorità che stanno facendo delle ricerche per comprendere l'identità di chi ha inviato quei messaggi. Ancora non è chiaro il motivo di tanto astio nei confronti della Luddington, alcuni ipotizzano che si tratti di fan sfegatati di Angelina Jolie. Per il momento non ci sono stati arresti.

110 CONDIVISIONI
Squadra Antimafia 5, Domenico Calcaterra "folgorato" da Lara Colombo
Squadra Antimafia 5, Domenico Calcaterra "folgorato" da Lara Colombo
Le foto shock di Lara Flynn Boyle, trasformata e ingrassata
Le foto shock di Lara Flynn Boyle, trasformata e ingrassata
Star Disney di 5 anni minacciata di morte, il dramma di Mia Talerico
Star Disney di 5 anni minacciata di morte, il dramma di Mia Talerico
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni