House of Gucci
3 Novembre 2021
10:56

Lady Gaga in House of Gucci: “Ho vissuto come Patrizia Reggiani per un anno e mezzo”

Tra non molto arriverà nelle sale “House of Gucci”, il film di Ridley Scott che racconta la storia dell’omicidio di Maurizio Gucci. La protagonista, Lady Gaga, nei panni di Patrizia Reggiani racconta come è avvenuto il processo di trasformazione nella ex moglie del noto stilista italiano: “Ho vissuto come lei per un anno e mezzo. Volevo interpretare una donna vera, non cattiva”.
A cura di Ilaria Costabile
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
House of Gucci

È uno dei film più attesi dell'anno e tra i più chiacchierati, nonché criticati prima ancora del suo arrivo nella sale, si tratta di House of Gucci, ultima opera di Ridley Scott che ha portato sul grande schermo la storia di Patrizia Reggiani e dell'omicidio del noto stilista italiano, nonché suo ex marito, Maurizio Gucci. A parlare del suo ruolo, quello della protagonista, è Lady Gaga, di nuovo in veste di attrice in una produzione di livello che l'ha messa a contatto con grandi interpreti del cinema americano: da Al Pacino ad Adam Driver a Jared Leto. In una recente intervista, riportata su La Repubblica, infatti, la cantante ha parlato di come è riuscita ad immedesimarsi nel ruolo, aggiungendo: "Questo film è stata l'esperienza della vita". 

Come Lady Gaga è diventata Patrizia Reggiani

Indossare i panni di Patrizia Reggiani, una donna così controversa, non deve essere stato semplice per una star dalla personalità così definita, ed è per questo che Lady Gaga ha voluto raccontare il suo processo di immedesimazione

Ho vissuto come lei per un anno e mezzo. E ho parlato con il suo accento per nove mesi. Anche fuori dal set. Non ho mai staccato. Sono stata sempre con lei. Era praticamente impossibile per me parlare come lei restando bionda. Ho dovuto subito tingermi i capelli e ho cominciato a vivere in un modo per cui qualunque cosa vedessi, qualunque cosa toccassi, iniziavo a notare dove e quando ci potessi vedere il denaro.

L'obiettivo, quindi, non è tanto quello di celebrare una donna che "è stata capace di commettere un omicidio", quanto quello di "rendere omaggio alle donne che nel corso della storia hanno imparato a sopravvivere, e alle conseguenze più spiacevoli della sofferenza". A questo proposito, la cantante rivolge un pensiero ai figli di Patrizia Reggiani e Maurizio Gucci: "Per loro potrebbe essere un duro colpo l'uscita di questo film, e io non desidero altro che pace per i loro cuori"

L'esperienza sul set

Come è noto, quella di Lady Gaga non è la prima volta in veste di attrice, la ricordiamo infatti accanto a Bradley Cooper nel rifacimento di "A star di born", eppure prendere parte ad un'operazione cinematografica di questo genere, girata interamente in Italia, ha avuto un impatto diverso. La popstar, infatti, racconta: "Fare questo film è stata l'esperienza di una vita, perché ogni minuto, ogni giorno pensavo ai miei antenati in Italia, e quello che hanno dovuto fare per darmi una vita migliore. Volevo che fossero orgogliosi, e per questo motivo ho scelto di interpretare una donna vera, non l'idea di una donna cattiva".

11 contenuti su questa storia
Com'è cambiato il rapporto tra Patrizia Reggiani e le figlie dopo l'omicidio di Maurizio Gucci
Com'è cambiato il rapporto tra Patrizia Reggiani e le figlie dopo l'omicidio di Maurizio Gucci
House of Gucci, Lady Gaga: "Patrizia Reggiani colpevole, ma traumatizzata da una cultura maschilista"
House of Gucci, Lady Gaga: "Patrizia Reggiani colpevole, ma traumatizzata da una cultura maschilista"
Lady Gaga in abito da sposa in House of Gucci, le nuove foto dal set a Roma
Lady Gaga in abito da sposa in House of Gucci, le nuove foto dal set a Roma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni