L'attore americano Danny Masterson, conosciuto per essere stato protagonista delle serie Netflix That 70s Show e The Ranch, è stato arrestato a Los Angeles con l'accusa di stupro. Sarebbero tre le donne violentate e nel caso in cui dovesse essere condannato rischierebbe fino a 45 anni di reclusione e la prima udienza è stata fissata per il prossimo 18 settembre. Il periodo in cui si sarebbero verificati i fatti risale all'inizio degli Anni Duemila.

Le prime violenze avvenute tra il 2001 -2003

Non è la prima volta che nel mondo dello spettacolo emergono casi di violenze, un esempio lampante proprio ad Hollywood è quello di Harvey Wenstein che è stato recentemente condannato e ritenuto colpevole per tre capi d'accusa su cinque. Per quanto riguarda Masterson è stato accusato di aver stuprato una donna di 23 anni nel gennaio 2001, una donna di 28 anni nell'aprile 2003 e a quanto pare avrebbe violentato un'altra giovane donna di 23 anni, stavolta nella sua dimora ad Hollywood hills, quest'ultimo caso sarebbe avvenuto tra ottobre e dicembre del 2003. Le prime indagini sul suo conto, infatti, sono iniziate nel 2016 e l'anno dopo è stato allontanato dalla serie Netflix, The Ranch, per la sua cattiva condotta sessuale emersa subito dopo il caso Weinstein.

Altre accuse più recenti in Scientology

L'attore ha immediatamente negato le accuse, respingendole con forza e il procuratore distrettuale avrebbe evitato di imputarlo per altri due presunti casi, in un perché mancavano delle prove a supporto e un altro caso perché vi erano delle limitazioni formali. Danny Masterson è, tra l'altro, uno degli adepti di Scientology. Proprio tra le file degli appartenenti a questo credo, quattro donne hanno avviato una nuova causa ai danni dell'attore nel 2019. L'accusa, anche stavolta, è di molestie che le donne avrebbero subito in risposta alla denuncia che insieme avevano sporto nei confronti di Masterson. Quest'ultimo disse di essere stato ingannato, sperando che la sua famiglia potesse uscire indenne da queste accuse infamanti.