21 Aprile 2014
11:30

Liam Neeson: “I cavalli restino a Central Park”, gli animalisti lo attaccano

Il sindaco di New York, Bill De Blasio si è schierato contro l’uso di carrozze turistiche trainate da cavalli a Central Park. L’attore Liam Neeson però non ci sta e ha dichiarato che i cavalli sono molto più contenti quando lavorano, causando la rivolta degli animalisti che hanno manifestato di fronte al suo appartamento con le foto dei cavalli morti a Central Park.
A cura di D.S.

Brutta esperienza per l'attore Liam Neeson che si è ritrovato a dover fronteggiare una rivolta degli attivisti della PETA e di NYCLASS, che si sono recati a protestare sotto la sua abitazione. Tutto è partito da alcune dichiarazioni dell'attore. Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha proposto un progetto per eliminare l'uso delle carrozze turistiche trainate dai cavalli, che attraversano Central Park. De Blasio intende sostituirle con auto d'epoca elettriche, entro la fine dell'anno. In un editoriale per il New York Times, l'attore si è schierato contro questa scelta, affermando:

"Venite a vedere le stalle di New York: i cavalli sono trattati al meglio. […] Lo dico per esperienza: da sempre i cavalli, quasi come gli esseri umani, sono più contenti ed in salute quando lavorano. De Blasio deve ascoltare i newyorkesi: vogliono che i cavalli restino nel parco".

Queste dichiarazioni hanno infervorato gli animi degli animalisti che, mano ai cartelli, hanno assediato l'appartamento di Liam Neeson nell'Upper West Side di Manhattan. Contro di lui slogan come: "Liam Neeson smettila di appoggiare la crudeltà" e foto di un cavallo morto a Central Park.

Ecco la presentazione di
Ecco la presentazione di "The Lego" con Chris Pratt, Liam Neeson
245 di MarzioFlavio
Un misterioso miliardario vuole salvare il Loeb Boathouse, il ristorante di Harry ti presento Sally
Un misterioso miliardario vuole salvare il Loeb Boathouse, il ristorante di Harry ti presento Sally
I video e la scaletta dei Maneskin, protagonisti al Global Citizen festival di New York
I video e la scaletta dei Maneskin, protagonisti al Global Citizen festival di New York
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni