La Berlinale è ormai alle porte, uno dei Festival dedicati al cinema più importanti del panorama internazionale, vera e propria vetrina del cinema che consente a vari esponenti tra registi e attori di poter mostrare il proprio talento. Nella giuria internazionale del Festival è stato chiamato anche Luca Marinelli.

La giuria internazionale

Dal 20 febbraio al 1 marzo si consumerà la 70esima edizione del Festival del cinema di Berlino che vedrà ben diciotto film in gara, contendersi l'ambito riconoscimento dell'Orso d'oro, tra i più importanti in ambito cinematografico nel panorama artistico europeo. Come ogni kermesse che si rispetti è stata formata una giuria, che dovrà decretare il vincitore della manifestazione. Quest'anno i giurati provengono da diverse nazionalità, esponenti di modi differenti di approcciare al cinema e con delle storie nuove che raccontano un vissuto cinematografico ben completamente diverso. La giuria è quindi formata da: Luca Marinelli che farà parte della giuria internazionale presieduta da Jeremy Irons, da Bérénice Bejo (Argentina / Francia), la produttrice Bettina Brokemper (Germania), la regista Annemarie Jacir (Palestina), il drammaturgo e regista Kenneth Lonergan (USA), il critico e regista Kleber Mendonça Filho (Brasile).

La presenza dell'Italia al Festival

In una edizione della Berlinale in cui l'Italia è ampiamente presente, con ben tre film in gara e altri omaggi e nuovi lavori che rientrano nelle varie categorie del Festival tedesco. In concorso ci sono i film di Abel Ferrara, i fratelli D'Innocenzo e infine Giorgio Diritti. Non poteva mancare una rappresentanza anche nella giuria e la presenza di Luca Marinelli non fa altro che avvalorare l'importanza in ambito internazionale del cinema italiano, inoltre l'attore è stato uno dei grandi protagonisti della scorsa Mostra del Cinema di Venezia come protagonista del film Martin Eden.